LA NOSTRA STORIA – Tanti Auguri ad Alen Boksic

Il 21 gennaio del 1970 a Makarska, in Croazia, nasce Alen Boksic. La sua carriera calcistica inizia nelle fila dell’Hajduk Spalato nel 1987. Nel 1991 vince il suo primo trofeo nella finale di Coppa Nazionale di Jugoslavia, successo conquistato proprio grazie a una sua marcatura.

Nel 1991 Alen Boksic si trasferisce al Cannes in Francia ma, a causa di un infortunio, gioca solamente una partita. L’anno dopo passa all’Olympique Marsiglia dove vince il titolo di cannoniere e lo scudetto. Nella stessa stagione si aggiudica la Champions League battendo in finale il Milan. Nella stagione 1993/94, a novembre, viene acquistato dalla Lazio per 15 miliardi di lire. L’esordio con la squadra capitolina avviene il 7 novembre 1993 a Napoli, dove i romani si impongono per 2-1. Boksic diventa subito determinante e i tifosi iniziano a sognare grandi traguardi. Nel 1995/96 ha diversi contrasti con Zdenek Zeman.

La stagione successiva per 14 miliardi di lire passa alla Juventus dove vince Scudetto e Coppa Intercontinentale. A Roma però il presidente Sergio Cragnotti continua a stravedere per lui e lo riporta in biancoceleste. Nella capitale resta ancora per tre anni contribuendo al raggiungimento di tanti successi. In tre stagioni, infatti, vince due Coppa Italia, una Supercoppa Italiana, la Supercoppa Europea, la Coppa delle Coppe e lo Scudetto nel 2000. Nello stesso anno viene ceduto al Middlesbrough. Due anni dopo, ad appena 32 anni, si ritira dal calcio giocato.

LA NAZIONALE

Nel 1990 viene convocato ai Mondiali di Italia ’90 con la nazionale della Jugoslavia. Nella Croazia colleziona 40 presenze e 10 reti. Prende parte ai campionati europei in Inghilterra del 1996. A causa di un infortunio è costretto a saltare i mondiali del 1998, mentre prende parte ai campionati mondiali del 2002 in Giappone/Corea. Nel 2012 viene nominato team manager della Nazionale croata.

LASCIA UN LIKE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

DIVENTA NOSTRO FOLLOWER ANCHE SU TWITTER