FESTA LAZIO Lotito in Piazza della Libertà: “Non potevo mancare. Sul mercato…”

Claudio Lotito presidente della Lazio

FESTA LAZIO Lotito in Piazza della Libertà

Le parole del Presidente Lotito durante i festeggiamenti dei tifosi per i 119 anni della Lazio

“Questa è una festa molto importante per i tifosi, per chi è laziale dentro. Sono già venuto diverse volte, infatti non è la prima volta che mi presento qui a Pizza della Libertà il 9 gennaio. Specialmente il primo anno della presidenza. Oggi non potevo non esserci!. Ritengo si sia aperto un ciclo in cui vogliamo che la nostra storia venga stigmatizzata e tramandata a tutte le generazioni. Noi abbiamo grandi valori, sono tutti valori fondati in cui ha fede nello sport, nello spirito e nella fratellanza”. 

Sui tifosi: “Sono cambiati, demonizzare i tifosi lo reputo sbagliato.  Come in tutte le famiglie: c’è chi non rispetta le regole e chi, come la stragrande maggioranza, che le ha sempre rispettate. Io penso che quella della Lazio abbia avuto una crescita esponenziale a livello di maturità, lo dimostrano i comportamenti all’interno dello stadio, senza abiurare a quelli che erano i nostri valori. Il nostro simbolo è l’aquila, emblema di fierezza e libertà di decidere il proprio destino. Poi speriamo che questo destino sia anche sottolineato e consolidato dai risultati sportivi. Così come è successo nella gestione della società, che adesso è solida e forte, potendo raggiungere i risultati attraverso uno spirito d’unione. È l’unione che fa la forza. Tutte le varie componenti devono concorrere al raggiungimento degli obiettivi, in particolar modo anche i tifosi: devono essere uniti per poter raggiungere quello che ci siamo prefissati”. 

L’augurio che si fa: “Spero che la Lazio riprende il ruolo importante non solo nel sistema sportivo ma in particolar modo sul campo attraverso i risultati che spero riescano a costituire una forma di orgoglio e un senso ancora di più di appartenenza verso questa maglia”.

Mercato: “Non si fanno regali, bisogna essere consapevoli degli obbiettivi da centrare: non vogliamo indebolirci ma rinforzarci. Quindi su quest’obbiettivo faremo tutto il possibile per migliorare, in relazione a ciò che c’è già in organico e a quello che può comportante l’inserimento all’interno dell’organico. Grazie a me il calciomercato è stato prolungato fino al 31 gennaio proprio per poter acquistare oltre che a vendere”.

SEGUICI SU FACEBOOK

TANTI AUGURI A LUCAS LEIVA