Seguici sui Social

Focus

Nazionale, Parolo e Candreva “Fratelli d’Italia”. Lulic in gol, De Vrij ko

Pubblicato

in



Domenica intensa per i laziali impegnati nelle varie Nazionali in occasione delle qualificazioni agli Europei del 2016. Non sono mancate stavolta le note liete: Candreva e Parolo titolari in azzurro, Lulic a segno con la Bosnia: ma c’è anche la tegola De Vrij a preoccupare la Lazio, con il difensore olandese costretto ad uscire per infortunio nella sfida che ha visto gli orange crollare in casa della Turchia. Per il centrale si teme un problema al ginocchio sinistro: per Pioli si tratterebbe dell’ennesimo stop per un pezzo grosso in un inizio di stagione funestato da troppi infortuni.

FRATELLI D’ITALIA – e , “Fratelli d’Italia” in azzurro, e non solo al momento dell’inno. I centrocampisti laziali si sono distinti tra i migliori in campo della sfida contro la Bulgaria, vinta di misura e che ha permesso alla Nazionale di Antonio Conte di compiere un passo importantissimo verso la Francia. Dopo l’assist vincente contro Malta, l’esterno offensivo di Tor de’ Cenci si è procurato il penalty, poi trasformato da De Rossi, valso la vittoria contro il bulgari. Prestazione di grande sostanza anche per il centrale della linea mediana, che ha sfiorato almeno un paio di volte il gol con le sue conclusioni dal limite che i tifosi biancocelesti conoscono molto bene. Segnali di risveglio importanti per una Lazio che attende con ansia che i suoi big ritrovino la forma migliore.

LULIC RIDE, DE VRIJ PIANGE – Con il 3-0 rifilato ad Andorra, la Bosnia continua a credere nel terzo posto e nella possibilità di approdare agli spareggi per Euro 2016. L’impegno era sulla carta il più agevole nel girone, ma i bosniaci l’hanno interpretato nel migliore dei modi: grande protagonista , autore di un assist per Dzeko e del gol del 3-0, che ha chiuso di fatto i conti già alla fine del primo tempo. In una giornata ricca dunque di soddisfazioni per i laziali in Nazionale, stona la giornata nera di Stefan De Vrij. Nera per il risultato della sua Olanda, che naufragando in Turchia (sconfitta 0-3) rischia di dire addio agli Europei senza neanche passare per gli spareggi. Ma anche e soprattutto a livello personale per un fastidio al ginocchio sinistro che l’ha costretto ad abbandonare il campo all’intervallo. E’ scattato l’allarme, con De Vrij che nel dopo partita ha rivelato come già dopo il match contro l’Islanda i medici della Nazionale olandese avessero rilevato la presenza di liquido nel suo ginocchio. Il difensore ha sottolineato come sia stato problematico affrontare senza preparazione la stagione, a causa di un infortunio che lo ha costretto a saltare i primi carichi di lavoro in ritiro. E così Pioli, dopo Marchetti, Biglia, Klose e Djordjevic, teme di dover fare a meno di un altro big: gli accertamenti diranno la verità sulle condizioni di De Vrij in vista del match contro l’Udinese.

Fabio Belli

Focus

LA NOSTRA STORIA – Gabriele Sandri: “Meravigliosa Creatura”

Pubblicato

in

Gabriele Sandri detto Gabbo tifoso laziale assassinato


Oggi, 23 settembre, ricorre la nascita di Gabriele Sandri. Il ventiseienne tifoso della Lazio scomparso prematuramente per mano di Luigi Spaccarotella.

Agente della Polizia stradale che l’11 novembre del 2007 nell’area di servizio di Badia al Pino esplose dei colpi di pistola verso un’auto di tifosi biancocelesti. Gabriele Sandri si stava recando, in compagnia di amici, a Milano per assistere a Inter-Lazio. Gabbo, questo il suo soprannome, è rimasto nel cuore di tutti i sostenitori biancocelesti. Fratelli di stadio che lo ricordano sempre con immenso affetto e commozione.

SEGUICI ANCHE SU GOOGLE EDICOLA, TWITTER E FACEBOOK

LACRONACADIROMA.IT – SEGUI ANCHE LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

Continua a leggere

Articoli più letti