Seguici sui Social

News

CONFERENZA- Pioli:”Presto per parlare di partita decisiva, ma vogliamo vincere!”

Pubblicato

in



Altra partita casalinga altra vittoria per la Lazio di . Una sentenza l’Olimpico da inizio stagione, è però il momento di correre anche in trasferta, questo è l’obiettivo della Lazio di domani sera. Bergamo è un campo ostile ai colori biancocelesti, ma è ora di invertire la rotta. In Pioli ha parlato così del match di domani:

Nell’anno solare Lazio e Juve hanno fatto più punti di tutti….

“Credo sia un buon indicatore del lavoro che stiamo facendo, ma saremo soddisfatti solo quando avremo vinto qualcosa. E’ arrivato il momento di vincere!”

E’ arrivato il momento di imporsi in trasferta?

“Sicuramente vogliamo migliorare i risultati, ma nelle ultime trasferte l’atteggiamento è stato quello giusto. Vogliamo controllare il gioco e vincere da Lazio”.

Come stanno Mauricio e Lulic?

“Il quadro credo sarà disponibile solo domani mattina. Entrambi hanno qualche problemino, così come Hoedt. Ma solo domani mattina scioglierò gli ultimi dubbi”.

La parola scudetto ha fatto paura ai suoi predecessori, quando saremo pronti a parlare di scudetto?

“Sono un po’ miope ve ne sarete accorti, guardo solo alla prossima partita. Vogliamo fare più punti possibile giocando da lazio. Guarderò la classifica solo quando sara veritiera, verso Febbraio”.

La gara di domani può far girare il campionato della Lazio?

“Sicuramente ogni vittoria può essere una piccola svolta, ma ne mancano ancora tantissime per parlare di partita decisiva. Sicuramente vogliamo vincere, conquistare tre punti, sarà importante per noi e la nostra classifica”.

Cosa deve temere la Lazio di questa Atalanta e dove può far male?

“Credo che cercheranno di soffocare il nostro possesso palla. E’ una squadra fisica con due esterni molto veloci e rapidi. Le fasce saranno fondamentali per loro, ma noi abbiamo le nostre qualità e vogliamo vincere facendo la nostra partita. Domani l’atteggiamento e l’approccio saranno molto importanti. Affrontiamo la partita consci delle difficoltà ma anche delle nostre qualità.”

Klose Djordjevic e Matri, ci sarà una gerarchia?

“Sicuramente sono tre attaccanti ottimi, sono soddisfatto di poterne avere tre cosi forti in rosa. Credo che le gerarchie siano solo momentanee. Non nascondo però che quando la condizione dei tre sarà ottima sto valutando anche di giocare con due punte, hanno le caratteristiche per coesistere”.

De Vrij a che punto è?

“Non ho ulteriori notizie, sto aspettando come voi nuove informazioni…”

Questa settimana può far fare alla Lazio il salto di qualità?

“Tutte le partite sono importanti, ma tutte valgono tre punti. Noi vogliamo spingere adesso, dopo aver lavorato in silenzio, ma parlare di settimana decisiva è troppo…”

Dove deve migliorare la sua Lazio?

“Possiamo migliorare tanto. Stiamo facendo bene ma dobbiamo migliorare nella lucidità e nella tattica in certe situazioni. Da ogni partita prendiamo gli spunti giusti pere continuare il nostro processo di crescita. Abbiamo un ottimo mix tra giovani ed esperti, non dobbiamo mai smettere di aver voglia di migliorare”.

Radu come sta?

“Ha recuperato perché non ha più la febbre, ma credo che stia bene e verrà con noi!”

 

Stefano Gaudino

© Riproduzione riservata

News

Immobile, l’entusiasmo del bomber biancoleste: “E’ il momento più alto della mia carriera”

Pubblicato

in

Ciro Immobile saluta i tifosi della Curva Nord


Speranze e progetti del capocannoniere biancoleste in vista dell’inizio della nuova stagione calcistica

L’attaccante della Lazio ha espresso tutta la sua soddisfazione per il Campionato appena trascorso e ha parlato dei progetti per quello che sta per iniziare.
Sulla vittoria della Scarpa d’oro, che lo ha incoronato capocannoniere nella scorsa stagione, ha dichiarato: “La Scarpa d’Oro era un mio traguardo, un sogno, ci sono andato molto vicino 2 anni fa e per via di un infortunio persi quel treno. Quest’anno il Covid ha provato a fermarmi, ma sapevo che i miei compagni mi avrebbero aiutato in ogni modo. È la soddisfazione più grande della mia carriera, ma a livello di gruppo ne ho avute diverse. Abbiamo vinto tanto con la Lazio e giocato bene anche con la Nazionale, è il momento più alto della mia carriera.”

L’orgoglio di vestire la maglia della Nazionale e quella biancoceleste

Il bomber ha poi espresso la sua soddisfazione nell’indossare la divisa degli Azzurri: “La maglia della Nazionale è il sogno di tutti, ma una fortuna per pochi. Quando indossi quella casacca devi goderti al massimo tutte le emozioni che ti regala. È una gratificazione enorme, indossare i colori della propria nazione è un motivo di grande orgoglio.” Immobile sembra non vedere l’ora anche di indossare nuovamente la maglia biancoceleste: “Siamo una squadra con un giusto mix tra senior e giovani, abbiamo fatto un percorso eccezionale finora e su di noi ci sono tante aspettative. Questo ci dà uno slancio in più per giocare l’Europeo. Con la Lazio quest’anno giocheremo la Champions e vogliamo tornare a far divertire i nostri tifosi come accadeva prima del lockdown. Queste le sue dichiarazioni alle frequenze di Radio Esercito.

Continua a leggere

Articoli più letti