Seguici sui Social

News

FORMELLO – Le ultime in vista della trasferta con l’Atalanta

Pubblicato

in



Dopo la vittoria sul Torino, la Lazio riprende subito gli allenamenti in vista del turno infrasettimanale di mercoledì a Bergamo contro l’. Seduta di scarico per i biancocelesti, chiamati a ritrovare la vittoria tra le mura nemiche: pochi i giocatori in campo, tra quelli che non hanno preso parte alla sfida ai granata e i tre che sono subentrati nella ripresa, ovvero Kishna, Matri e Morrison. Oltre ovviamente a Cataldi, che tornerà a disposizione dopo la squalifica rimediata per il rosso con il Sassuolo.

Ancora ai box, e indisponibili contro i nerazzurri di Reja, De Vrij, Parolo, Keita e . Il romeno non si è allenato questa mattina, dopo che ieri sera era stato costretto a dare forfait per l’influenza. Soltanto nella rifinitura di domani si capirà se il suo nome sarà o meno sulla lista dei convocati. Stesso discorso per , che oggi ha svolto lavoro differenziato con il pallone: l’olandese, messo ko da un trauma contusivo-distorsivo durante la gara con il Rosenborg, mercoledì sera dovrà comunque lasciare il posto al centro della difesa ai confermatissimi Mauricio e Gentiletti.

News

LAZIO Escalante – Conferenza di presentazione: “Voglio farmi valere”

Pubblicato

in

Lazio Escalante


LAZIO Escalante – Questo pomeriggio, il classe ’93 argentino è stato presentato in conferenza stampa a Formello

LAZIO Escalante: “Mi fa piacere far parte di questo gruppo, per me è un sogno. Sono pronto per iniziare questa stagione. Mi piace giocare davanti alla difesa, questo mi rende felice. Sto cercando di fare le cose semplici in attesa di avere una chance. Domani esordiremo in campionato. Idoli? In Argentina si vede molto calcio, mi ricordo di Almeyda, Scaloni, Crespo, Veron. Stare qui è una grande soddisfazione, ora aspetto un’opportunità per giocare. Quando ho saputo che i biancocelesti mi volevano, ho detto al mio agente che volevo trasferirmi a Roma. Sono veramente felice della scelta fatta. Il calcio italiano è diverso rispetto alla Liga. Penso di essere cambiato rispetto all’esperienza di Catania, sono maturato e mi affido al mister. Sarà difficile superare la concorrenza di giocatori come Luis Alberto, Leiva e Milinkovic, ma mi allenerò al meglio per ritagliarmi il mio spazio”.

Continua a leggere

Articoli più letti