Seguici sui Social

News

LAZIALI FUORI PORTA – Weekend con tante ombre, ma anche qualche luce

Pubblicato

in



Si è concluso un altro weekend per i laziali in prestito. In serie B, il Crotone di Tounkara stende 3-0 la Ternana, ma il nome dell’ex Barça non è presente tra i convocati di mister Juric. Appuntamento dunque a tra sette giorni, con la speranza che, per il volo, i pitagorici (al punto numero 7 nelle ultime tre apparizioni) possano affidarsi anche alle sue ali. Ritorno da titolare tra i pali per , protagonista incolpevole del 2-2 tra la sua Salernitana e il Latina. Match che vede invece la presenza solo in panchina dell’altro baby aquilotto Pollace. Panchina anche per Filippini, nel match tra Pro Vercelli e Como: mister Foscarini lo sostituisce con Scaglia, ma il primo scorcio di stagione dell’ex Bari, con una serie di presenze dal 1′. Nuova esclusione con il Lanciano per Rozzi, il cui nome, dopo la panchina della settimana scorsa, non rientra nemmeno tra i convocati di mister D’Aversa per la gara, terminata 1-1, contro la Virtus Entella. Gara che vede invece la presenza, per 40 minuti, di , subentrato al 50′ all’autore del momentaneo vantaggio abruzzese Di Cecco. Ai box con il Latina Minala, ancora alla ricerca della migliore condizione e nuovamente fuori dalla lista dei convocati di mister Somma per il match con la Salernitana: nonostante l’ottimismo del suo entourage, per l’ex Bari l’addio a gennaio sembra dunque ormai certo. Passiamo alla Lega Pro, dove l’Ancona di  sbanca Pistoia di misura e si mantiene da sola al terzo posto: partenza da titolare e 75 minuti in campo per l’ex Trapani, che può ora cullare seriamente il sogno serie B. E andiamo ora all’estero: si gioca la Ligue 1, nonostante il pericolo attentati, e il Troyes di Perea ospita il Lille, ma il colombiano resta a guardare dalla panchina. Ultima giornata invece in Primera División messicana, con l’Atlas di Gonzalez che chiude quindicesimo a quota 17 punti: chiusura ben peggiore per l’uruguaiano, fermo per uno strappo al tendine posteriore del ginocchio, ma che ora avrà tutto il tempo per recuperare e tornare in forma. Nell’Alka Superligaen danese, nuova panchina con l’Aarhus per Elez: scelta non felice quella di mister Wieghorst, vista l’autorete del sostituto del croato, Jonsson, che poteva costare cara agli scandinavi, non fosse stato per il pari agguantato successivamente. Parte infine per l’ennesima volta da titolare Vinicius: il suo Zurigo batte 5-3 il Lugano nella gara della Super League svizzera e il numero 28 sforna una prestazione da applausi.

News

LAZIO Escalante – Conferenza di presentazione: “Voglio farmi valere”

Pubblicato

in

Lazio Escalante


LAZIO Escalante – Questo pomeriggio, il classe ’93 argentino è stato presentato in conferenza stampa a Formello

LAZIO Escalante: “Mi fa piacere far parte di questo gruppo, per me è un sogno. Sono pronto per iniziare questa stagione. Mi piace giocare davanti alla difesa, questo mi rende felice. Sto cercando di fare le cose semplici in attesa di avere una chance. Domani esordiremo in campionato. Idoli? In Argentina si vede molto calcio, mi ricordo di Almeyda, Scaloni, Crespo, Veron. Stare qui è una grande soddisfazione, ora aspetto un’opportunità per giocare. Quando ho saputo che i biancocelesti mi volevano, ho detto al mio agente che volevo trasferirmi a Roma. Sono veramente felice della scelta fatta. Il calcio italiano è diverso rispetto alla Liga. Penso di essere cambiato rispetto all’esperienza di Catania, sono maturato e mi affido al mister. Sarà difficile superare la concorrenza di giocatori come Luis Alberto, Leiva e Milinkovic, ma mi allenerò al meglio per ritagliarmi il mio spazio”.

Continua a leggere

Articoli più letti