Seguici sui Social

News

Mudingayi: “Sono fermo ma non mi ritiro”

Pubblicato

in

Gaby Mudingayi ex centrocampista di Lazio e Inter


L’ex centrocampista biancoceleste, Gaby Mudingayi, sta attraversando un periodo molto particolare. Dopo aver lasciato l’Inter si è trasferito all’Elche, in Spagna, ma nel corso della sua nuova esperienza non ha potuto dare il suo contributo alla squadra. Quindi il ritorno in Italia nelle file del Cesena dove si è reso utile alla causa facendo anche abbastanza bene ma, nonostante la promessa del suo procuratore di poter trovare un facile accordo, anche questa volta niente da fare.

Il belga, tramite il quotidiano del suo paese “La Capitale”, ha parlato della sua situazione: “L’Elche, malgrado le promesse fatte, non ha mai depositato il mio contratto. La società è pesantemente indebitata, mi sono allenato per tre mesi senza poter giocare ed ora non prendo soldi da due. Dopo la buona esperienza al Cesena, che però non ha avuto seguito, ho ricevuto una proposta dall’India da 100mila euro all’anno ma non se n’è fatto nulla. Mi piace giocare a calcio, fisicamente sto bene, credo di essere in grado di poter giocare per altri due anni e voglio essere io a decidere quando andare in pensione”.

Il centrocampista belga ha sempre dichiarato il suo amore nei confronti della Lazio e dei suoi tifosi e di conseguenza i sostenitori biancocelesti hanno sempre dimostrato il loro affetto nei suoi confronti. In una recente intervista Gaby ha sottolineato ancora una volta il suo attaccamento ai colori biancocelesti. Questo uno stralcio delle sue dichiarazioni: “Ho tantissimi ricordi che mi legano a Roma e tutti bellissimi. La Lazio mi ha concesso una meravigliosa opportunità che mi ha permesso di entrare nel calcio che conta. Con i biancocelesti sono sceso in campo in Champions League ed ho avuto la possibilità di giocare al Bernabeu contro il Real Madrid. Quella biancoceleste è una società importante, con dei tifosi straordinari. Uno dei miei ricordi più belli è legato proprio a loro. Quando mi incontravano o parlavano di me erano sempre soddisfatti per quello che mettevo in campo, non mi arrendevo mai dando tutto ciò che potevo. I tifosi me lo riconoscevano e questo mi rendeva molto felice”.

Ora Gaby è fermo in attesa di una nuova opportunità che tutti noi che gli siamo riconoscenti ci auguriamo possa arrivare in fretta. Lotta Gaby non ti fermare e torna ad essere quel leone che ruggiva sulle caviglie delle mitiche merengues.

Continua a leggere
Pubblicità

News

LAZIO Escalante – Conferenza di presentazione: “Voglio farmi valere”

Pubblicato

in

Lazio Escalante


LAZIO Escalante – Questo pomeriggio, il classe ’93 argentino è stato presentato in conferenza stampa a Formello

LAZIO Escalante: “Mi fa piacere far parte di questo gruppo, per me è un sogno. Sono pronto per iniziare questa stagione. Mi piace giocare davanti alla difesa, questo mi rende felice. Sto cercando di fare le cose semplici in attesa di avere una chance. Domani esordiremo in campionato. Idoli? In Argentina si vede molto calcio, mi ricordo di Almeyda, Scaloni, Crespo, Veron. Stare qui è una grande soddisfazione, ora aspetto un’opportunità per giocare. Quando ho saputo che i biancocelesti mi volevano, ho detto al mio agente che volevo trasferirmi a Roma. Sono veramente felice della scelta fatta. Il calcio italiano è diverso rispetto alla Liga. Penso di essere cambiato rispetto all’esperienza di Catania, sono maturato e mi affido al mister. Sarà difficile superare la concorrenza di giocatori come Luis Alberto, Leiva e Milinkovic, ma mi allenerò al meglio per ritagliarmi il mio spazio”.

Continua a leggere

Articoli più letti