Seguici sui Social

News

Pioli al veleno su Tagliavento: “Rigore inesistente, ma noi abbiamo sbagliato moltissimo”

Pubblicato

in

Pioli Lazio Bayer Leverkusen


a testa bassa si è presentato ai microfoni di Mediaset Premium, commentando, senza cercare alibi la sconfitta nel : “E’ un momento delicato ora testa bassa e lavorare per superare questo momento duro. Non eravamo troppo carichi da commettere errori. Eravamo carichi al punto giusto. Il rigore non c’era. Abbiamo avuto le nostre occasioni ma non le abbiamo sfruttate. Dobbiamo fare molto di più“.  Il rigore ha inciso sull’andamento del match e Pioli ribadisce che era inesistente: “In queste partite gli episodi fanno la differenza ed ha indirizzato la partita. E’ un peccato anche perchè l’arbitro ha detto che ha visto che era nettamente dentro. Invece vedendo dalla tv non aveva la visuale libera“. Poi sulle lamentele romaniste per il fallo su Salah: “Il fallo di Lulic è involontario, lui non aveva nessuna intenzione di fare male a Salah“. Sconfitta arrivata anche per errori individuali e di elttura delle azioni: “Abbiamo cercato la profondità ma molte cose non ci sono riuscite. Le occasioni ci sono state, purtroppo no abbiamo avuto fortuna. Anche il secondo gol è stato un errore di lettura ma l’azione era veloce. Siamo incappati in molti errori quest’oggi“. Chiusura sullo sciopero delle curve: “E’ dispiaciuto vedere uno stadio vuoto perchè si penalizza lo spettacolo e lo stesso tifoso“.

Lo stesso allenatore della ha poi parlato anche a Sky, queste le sue parole “Perdere un derby fa male. Questo momento diventa davvero complicato ora per noi. Dispiace anche perché vorrei parlare di atteggiamenti tecnico tattici, ma la realtà è che questa partita è stata condizionata da un rigore che non c’era. Dopo lo svantaggio abbiamo dovevamo lasciare per forza spazio. La partita era equilibrata, ed è stata decisa da episodi. Sul secondo gol abbiamo le nostre responsabilità, ma senza quel rigore la partita si sarebbe sviluppata in maniera differente. La partita era equilibrata e lo sapevamo, l’avevamo preparata in questo modo, però poi passi in svantaggio per un rigore che non c’è e cambia tutto…Non voglio assolutamente parlare solo del rigore, il secondo gol arriva per colpa nostra, avevamo preparato delle coperture che non sono state messe in atto… Per fischiare un rigore del genere ci vuole la sicurezza non al 100% ma al 105%….Siamo stati sfortunati su questo episodio”

Il mister biancoceleste ha poi rilasciato ulteriori dichiarazioni a Lazio:
“Gli episodi decisivi della gara sono stati due: uno è il rigore che non c’era che ha cambiato la gara l’interpretazione, lo sviluppo, anche se poi abbiamo dimostrato di essere in partita. Sul primo gol siamo poco responsabili. L’altro episodio è il secondo gol, è stato quello il nostro errore. Poi dopo il resto al gara al squadra l’ha fatta, poi certo perdi il derby, la terza sconfitta, e vedi tutto nero. Volevamo di più, ci vuole più concentrazione e determinazione perchè poi gli episodi sono determinanti. L’errore iniziale ha condizionato la gara e ci ha messo in difficoltà. Paghiamo errori non nostri.” Mancanza di reazione: “L’inizio del secondo tempo si è giocato poco perché ci sono stati incidenti e perdite di tempo, poi hai preso gol e questo non è facile. Non è un momento che ti permette di reagire subito alle difficoltà ma la squadra ci ha provato fino alla fine vedi Klose. La squadra ha avuto la voglia ma abbiamo fatto errori che ci hanno penalizzati, anche noi abbiamo fatto i nostri errori. Nel primo tempo la partita era equilibrata abbiamo 2-3 occasioni importanti. Anche loro, anche se il rigore non è un’occasione importante perché non c’era. Abbiamo dimostrato di essere in gara fino alla fine, dobbiamo cercare però di migliorare, il momento è delicato e bisogna lavorare con la testa bassa, rimanere compatti e credere ancora di più in quello che si fa, e riprendere la classifica che meritiamoIo credo che se parliamo della poca reazione dopo il secondo gol ci sta…li il macigno è diventato pesante. È un momento non positivo quindi nelle difficoltà  fai più fatica a reagire. Però abbiamo reagito nel primo gol…sicuramente abbiamo le nostre responsabilità e 3 sconfitte consecutive in campionato non le abbiamo mai subite per questo c’è da lavorare sodo. Abbiamo fatto tante partite in pochi giorni però dobbiamo approfittare di tutte le occasioni per migliorare la nostra posizione e superare quelle situazioni che ci mettono in difficoltà. Le parole di GarciaNon voglio commentare, andiamo avanti e pensiamo a ritornare noi a fare bene, e gli altri di quello che dicono sinceramente mi interessa poco

Articolo copertina

Cagliari-Lazio: le ultime da Formello

Pubblicato

in

Inzaghi Lazio


Poche le novità rispetto allo scorso anno nella formazione che verrà schierata in campo da Simone Inzaghi

Mancano due giorni dall’esordio della in campionato. Sembra sempre più chiaro che mister Inzaghi avrà a disposizione gli stessi uomini della scorsa stagione, meno gli infortunati. Manca all’appello Muriqi, che si trova in quarantena in Turchia per il Covid, e Fares, che è in attesa dell’ufficialità.
La probabile formazione vede a destra confermato Lazzari, in mediana Milinkovic e Luis Alberto ai lati di Leiva, e in attacco la coppia Immobile-Correa. In difesa vista l’assenza di Vavro e Luis Felipe saranno disponibili solo Acerbi, Radu, Patric (oggi differenziato) e Bastos (vicino alla cessione). Per compensare la lunga assenza di Lulic sull’esterno di sinistra, è molto probabile che l’allenatore biancoceleste schieri Marusic.

Continua a leggere

Articoli più letti