Seguici sui Social

News

RASSEGNA STAMPA – Lazio, Pioli ritrova tutti i nazionali

Pubblicato

in



Tutti per . Oggi si può ripartire a Formello col rientro dei Nazionali. Il tecnico domani riabbraccerà anche Biglia, impegnato contro la Colombia. In campo c’erano già Oikonomidis, Hoedt e Cataldi. Out Mauri, alle prese con una discopatia per i prossimi 20 giorni. In palestra anche Felipe: «Ha preso una botta al quadricipite della coscia sinistra contro gli Stati Uniti – rivela il dottor Bianchini – ma non c’è nulla di preoccupante». Meno male. Perché, dopo la doppietta con la selezione olimpica, servono subito i suoi gol col Palermo. E non solo: da domenica al 20 dicembre, un nuovo tour de force, il terzo stagionale.

In ventotto giorni 8 partite: 5 di campionato, due d’Europa League (Dnipro e Saint-Etienne) e una di Coppa Italia (il 17 dicembre all’Olimpico contro la vincente tra Udinese e Atalanta). Con la prima cavalcata la s’era rialzata, con la seconda definitivamente schiantata nel derby. E prima di Natale ecco Juve e Inter. Contro Napoli, Milan e Roma appena una rete segnata. Ancora a secco Klose, anzi di nuovo ai box: «Continua a lavorare, non ha assorbito i postumi dolorosi a livello della parte bassa della gamba destra». L’America continua a chiamarlo per marzo: «Se ci sarà l’opportunità, lo prenderemo», giura Ali Curtis, ds dei NY Red Bulls. La Lazio ha la sua promessa sino a giugno, ma dalla Germania rilanciano un vecchio pallino di Tare per gennaio: Rudnevs dell’Amburgo, in scadenza 2016, libero a parametro zero subito.

DIFESA
Intanto sforzi concentrati sulla difesa, perforata ben 10 volte proprio nei big match: N’koulou dell’Olimpique è il sogno inseguito anche dal Chelsea. Ma rimane la contemporanea trattativa per Douglas: «Stiamo parlando con la Lazio – ammette l’agente Arutyunov – e ne discuteremo ancora in occasione della partita di Europa League a Roma. Difficilmente il Dnipro lo cederà in prestito, è un’ipotesi remota. E anche il giocatore non vuole trasferirsi se non a titolo definitivo. E’ valutato tra i 6 e i 7 milioni, bisognerà vedere chi farà l’offerta migliore tra Lazio e Galatasaray».

Lotito non ha intenzione di spendere così tanto e intanto è pronto a cautelarsi con Vlaar sino a giugno a parametro zero. Tare ha consigliato a Pioli di provare il “dimenticato” Braafheid (zero presenze) al centro per ovviare all’emergenza sino a fine dicembre.

Fonte : Il Messaggero

News

Lazio Fares non è ancora ufficiale: potrebbe non giocare a Cagliari

Pubblicato

in

PAIDEIA Lazio Fares


Fares non è ancora ufficiale, questo potrebbe diventare un grande problema in vista della gara contro il Cagliari

Lazio Fares non è ancora ufficiale – Non arrivano buone notizie da Formello, il nuovo acquisto Fares sì sta sì allenando con i compagni, ma non è ancora arrivata la sua ufficialità a causa dell’indicatore di liquitidà imposto dalla FIGC. La Lazio infatti, deve vendere prima di poter acquistare, questo sta bloccando la trattativa con la Spal che inizia a spazientirsi. Anche la squadra di Ferrara ha lo stesso problema e non può annunciare il sostituto del francoalgerino finché i biancocelesti, non ufficializzano Fares. Il calciatore nel frattempo continua ad allenarsi a Formello ma potrebbe non partire con la squadra e saltare la prima di campionato con il Cagliari che al momento è molto a rischio.

Continua a leggere

Articoli più letti