Focus

LA NOSTRA STORIA – Jaap Stam, il gigante olandese compie gli anni


Jaap Stam ex difensore della Lazio

Il 17 luglio 1972 nasce a Kampen, in Olanda, Jaap Stam. Difensore arcigno, inizia a giocare nelle giovanili del DOS Kampen. Nel 1992 viene acquistato dallo Zwolle, dove resta per una stagione, per passare poi al Cambuur. Da qui nel 1995 passa al Willem e a fine stagione al PSV Eindhoven. Nel 1998 si trasferisce al Manchester United in Inghilterra diventando uno dei punti di forza della squadra.

L’ARRIVO ALLA LAZIO

Nel 2001 la Lazio lo acquista per circa 50 miliardi di lire e lo schiera al fianco di Alessandro Nesta. I due formano una delle coppie centrali più forti del mondo. Appena arrivato in biancoceleste è condizionato da un infortunio che gli fa saltare cinque partite. Anche la stagione successiva non è positiva per il campione olandese. Il 13 ottobre 2001 viene trovato positivo al nandrolone in un controllo antidoping dopo la gara Lazio-Atalanta. Viene squalificato per cinque mesi, ridotti poi a quattro. Chiude la sua carriera in biancoceleste nel 2004 dopo la conquista della Coppa Italia.

IL PASSAGGIO AL MILAN

Per motivi di bilancio la Lazio lo cede al Milan. In rossonero resta per due stagioni ma a causa di numerosi infortuni gioca con discontinuità. Torna così a giocare in Olanda nelle file dell’Ajax e alla fine del campionato annuncia il suo ritiro dal calcio giocato. Stam oltre ad aver fatto parte della Nazionale olandese e ad aver vinto un bronzo agli Europei del 2000, ha vinto un Campionato nazionale con il PSV Eindhoven, quattro Supercoppe di Olanda, una Coppa di Olanda, tre Campionati inglesi, una Coppa di Inghilterra, una Coppa Italia con la Lazio e una Supercoppa italiana con il Milan. A livello internazionale ha vinto una Champions League e una Coppa Intercontinentale con il Manchester Utd. Inoltre nel 1997 è stato dichiarato Calciatore dell’anno in Olanda e sempre nello stesso anno ha vinto la Golden Shoe.

DOPO IL RITIRO

Una volta smesso di giocare inizia con il fare l’osservatore per il sud-america per il Manchester, dopodiché inizia la carriera di allenatore. Dopo aver lavorato nelle giovanili dell’Ajax arriva in Inghilterra alla guida del Reading. Firma un contratto biennale con la squadra militante in Championship. Diventa così il primo allenatore non inglese della storia del club. A luglio 2017 prolunga il contratto per altri due anni.

SEGUI LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

SEGUI IL NOSTRO PROFILO TWITTER