CONFERENZA – Inzaghi: “Hoedt ha chiesto di andare via. Keita? Nessuno è indispensabile, verrà sostitutito”

L’allenatore biancoceleste, Simone Inzaghi, è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia di Lazio Spal. Di seguito riportiamo le sue parole.

Griglia di partenza di questo campionato?

“Tante squadre si sono rinforzate, hanno investito per fare meglio dello scorso anno. Noi siamo comunque lì, dopo la vittoria in Supercoppa qualcuno ha ricominciato a parlare della Lazio. Sono fiducioso, prima della partita contro la Juve non ci mettevano nemmeno tra le prime 8 posizioni”.

Sei deluso da Keita?

“Stiamo parlando di un giocatore su cui ho sempre puntato a occhi chiusi. L’ho sempre coccolato, ma nell’ultima settimana non ho visto gli atteggiamenti giusti. A quel punto ho deciso di escluderlo, tutti sono importanti ma nessuno è indispensabile”.

Felice della Supercoppa?

“Stiamo parlando di una vittoria storica che è stata meritata. Ero fiducioso, sapevo che avremmo fatto una buona gara. Secondo me è stata la vittoria del gruppo. Abbiamo dato sensazione di compattezza e abbiamo vinto con pieno merito”

L’obiettivo di quest’anno sarà la Champions?

“Io ci spero però le milanesi hanno investito e speso tantissimo. Le prime e tre dello scorso anno sono sempre lì. Noi faremo in modo, come l’anno scorso dove abbiamo fatto qualcosa di straordinario, che il campo ci dia buone sensazioni. Da qui a dire ,però, che siamo da quarto posto ci passa tanto”.

Cosa ne pensi del Var?

“Sono favorevole al Var, anche perché lo scorso anno siamo stati danneggiati dalle scelte arbitrali. Ci dovremmo abituare perché è un qualcosa di innovativo. Bisogna cercare di fare in modo che i tempi per valutare la situazione siano più brevi”.

Sulla partita contro la Spal?

“Dopo la vittoria contro la Juventus, sarebbero servite almeno 3 settimane per riprenderci. Bisogna lavorare, dovremmo fare una partita di maturità e sicuramente non sarà semplice”

Cosa ne pensi di questo calciomercato?

“Il mercato a parer mio dovrebbe già essere chiuso perché non sono contento che ci siano giocatori che nelle prime due partite vogliono andar via. Stiamo lavorando bene sul mercato. Da valutare la situazione Keita, che se andrà via dovrà essere sostituito sicuramente”.

Domani Palombi verrà utilizzato?

“Palombi ha lavorato bene. Potrebbe giocare, dipende anche se Leiva giocherà o meno. Anche Di Gennaro, e Murgia sono in dubbio. Valuteremo domani mattina”.

Cosa ne pensi di Luis Alberto?

Luis Alberto ha dimostrato di essere un grande giocatore con tanta qualità, ma anche quantità. Perché ha corso tantissimo contro la Juventus. Ho parlato con lui e gli ho spiegato che è una grande risorsa. Le qualità si vedevano anche l’anno scorso, si è meritato ampiamente di giocare la Supercoppa. Può giocare in tutti i ruoli del centrocampo, è una grandissima risorsa”.

Ti aspetti anche un difensore se dovesse partire Hoedt?

“C’è la situazione di Hoedt da valutare. Il ragazzo sarà in allenamento, è molto importante per noi. Ci dà diverse soluzioni, ma lui ha chiesto di andar via perché vuole giocare sempre. E questo non è possibile. Lo scorso anno ha giocato più di tutti, io ho cercato di spiegargli che non è possibile. Grazie alla Lazio ha conquistato la maglia della nazionale. Domani verrà convocato e se ci sarà la cessione dovremmo intervenire comprando un mancino”.

Caicedo come sta e che impressione hai?

“Caicedo l’ho voluto, mi piace. E’ arrivato dopo, si sta impegnando tantissimo. Quando troverà la condizione fisica ci darà tanto”.

Cosa ne pensi dei tanti certificati medici arrivati questa estate?

“In questo modo si manca di rispetto a tutti. Se si vuole andare via bisogna comportarsi da uomini, venire agli allenamenti e lavorare. Sta diventando un’abitudine e non va bene”.

 

SEGUI LA NOSTRA NUOVA PAGINA FACEBOOK

SEGUI IL NOSTRO PROFILO TWITTER

LEGGI QUI LE PAROLE DI LOTITO SUL CASO KEITA E NON SOLO