L’ad di Banca Ifis Giovanni Bossi torna a parlare delle fideiussioni di Biglia e Bonucci

A margine della quarantatreesima edizione del Workshop Ambrosetti di Cernobbio, Giovanni Bossi, amministratore delegato di Banca Ifis, ha parlato di nuovo della vicenda delle fideiussioni del Milan per gli acquisti […]

A margine della quarantatreesima edizione del Workshop Ambrosetti di Cernobbio, Giovanni Bossi, amministratore delegato di Banca Ifis, ha parlato di nuovo della vicenda delle fideiussioni del Milan per gli acquisti di Lucas Biglia e Leonardo Bonucci.

Queste le parole di Bossi a Business Insider: “Perché le abbiamo rilasciate noi e non altre banche? Beh, dovete domandarlo agli altri istituti di credito. In una operazione di questo tipo, è centrale prendere rischi in maniera consapevole e noi lo abbiamo fatto. Abbiamo guardato tutta l’operazione e abbiamo deciso che ci stava perfettamente. Per noi si è trattato di normale amministrazione. Abbiamo chiuso in tempi stretti, visto che in questi casi la rapidità premia. Non è stata una cifra enorme e in ogni caso noi da quasi venti anni lavoriamo con le squadre di calcio di Serie A e B. Se è stata una passeggiata? Per noi sì, per il nostro dirigente che le ha firmate ed è interista decisamente meno”.

SEGUI IL NOSTRO PROFILO TWITTER

SEGUI LA NOSTRA NUOVA PAGINA FACEBOOK

LEGGI ANCHE LE PAROLE DI FOCOLARI, MELLI E RENGA SU LAZIO-MILAN

Da non perdere

Iscriviti alla Newsletter

Per le ultime notizie sulla Lazio iscriviti alla newsletter. E' GRATIS

ULTIME NOTIZIE