Seguici sui Social

News

PUBBLICITA

Tommaso Paradiso (Thegiornalisti): “Sono malato di Lazio. Mi sento prima laziale e poi musicista”

Avatar

Pubblicato

il

Tommaso Paradiso cantante dei Thegiornalisti

Tommaso Paradiso dei Thegiornalisti, noto tifoso laziale ha parlato di Lazio a  360°. Altresì ha ribadito il suo amore per i colori biancocelesti.

Paradiso è partito dal calciomercato: “Non voglio fare il disfattista anzi io sono tra quelli che sostiene che bisogna andare allo stadio. Non mi ritengo né lotitiano né anti lotitiano, mi godo il calcio come il protagonista di Febbre a 90°. La cosa che critico di questa campagna acquisti è che è stata fatta l’ultimo giorno. E’ sintomo di improvvisazione. Gli acquisti li devi fare a inizio mercato, quando apre il mercato non che vendi uno all’ultimo e apri un affare col procuratore che ti ha fatto vendere Keita.

Mi è piaciuto quando la Lazio ha preso Felipe Anderson e Milinkovic-Savic che sono stati acquisti mirati. Questo mercato mi ricorda i 9 acquisti in un giorno, non possiamo tornare indietro di 15 anni. Mi attizza più l’idea che possiamo trovare un potenziale campione in uno di quei due giovani presi (Pedro Neto e Bruno Jordao, ndr), piuttosto che Nani che ha già dato al calcio. Io sono un modernista, anche nella musica, la cosa che ti vai a prendere il giocatore che se l’è passate tutte mi sta sulle palle”.

COLPO SHOCK ALLA SCHICK

Se Inzaghi si è imposto con la società? Ci è riuscito a metà. Abbiamo preso 3 giocatori a fine mercato, quindi numericamente abbiamo sostituto altri giocatori partiti. Secondo me Inzaghi ha fatto nomi e cognomi sul mercato. Io la cosa che non capisco perché non prendere tipo Thereau che è andato alla Fiorentina per 2 mln?! Perché cercare sempre il colpo esotico? Nel Chievo, nell’Udinese o nel Sassuolo puoi trovare buoni giocatori anche a poco prezzo. Inzaghi preferirebbe giocatori del nostro campionato. Schick è un grande acquisto. Uno dei quei colpi che fa felici i tifosi, a noi questa cosa manca. Quest’anno si poteva fare perché i soldi c’erano”.

MALATO DI LAZIO

Il cantante conclude la sua intervista a Radiosei parlando del suo cuore biancoceleste: “Io sono malato di Lazio. Nei circuiti sportivi sono portato a fare il portabandiera dei biancocelesti. I romanisti apprezzano che io non nascondo la mia fede. Io sono prima laziale che musicista. Non posso nasconderlo… Riferimento aquila reale nella canzone Riccione? Volevo riportare alla mente quella canzoncina per bambini per fare un confronto con la discoteca di Riccione. Europa? Andrò a vedere qualche partita all’estero, speriamo di superare i gironi”. 

SEGUICI SU TWITTER

CALENDA ATTACCA DI NUOVO LA LAZIO>>>LEGGI QUI


News

LAZIO FIORENTINA Sarri categorico – Le scelte di formazione in vista del match

Avatar

Pubblicato

il

lazio fiorentina sarri
<

In vista di Lazio Fiorentina Sarri sembra avere le idee chiare sulla formazione che scenderà in campo contro i viola all’Olimpico

LAZIO FIORENTINA Sarri sicuro – Match importante, quello di questa sera, per capire dove i biancocelesti possono spingersi in ottica classifica. Reduci dalla pesante sconfitta del Bentegodi contro il Verona, i ragazzi di Sarri sono chiamati al riscatto contro una delle realtà più concrete del nostro campionato. Dopotutto la Lazio ha dimostrato, nelle ultime uscite, di riuscire a tirare fuori tutta la qualità di cui dispone proprio nei match di alto spessore, Derby e Inter su tutti. Di contro, di fronte a un avversario sulla carta più abbordabile, la squadra si è sciolta e troppo spesso ha finito per farsi schiacciare. Urge una ripresa, la classifica sorride ancora ai biancocelesti che si trovano pienamente in corsa per gli obiettivi prefissati ma, a partire dal match odierno, i tifosi e l’ambiente pretendono una reazione netta, da grande squadra. In vista della sfida contro i viola Maurizio Sarri sembra intenzionato a escludere nuovamente Luis Alberto preferendogli Toma Basic. Esclusione anche per Lucas Leiva a beneficio di Cataldi. In difesa rientreranno dalla squalifica Acerbi e Luiz Felipe, mentre le corsie saranno presidiate con molta probabilità da Lazzari a destra e Marusic dalla parte opposta. In avanti confermato il tridente titolare. Di seguito le probabili formazioni del match, in programma alle 20.45 all’Olimpico.

LAZIO 4-3-3: Reina; Lazzari, Acerbi, Luiz Felipe, Marusic; Basic, Cataldi, Milinkovic; Pedro, Immobile, Felipe Anderson.

FIORENTINA 4-3-3: Terracciano; Odriozola, Igor, Milenkovic, Biraghi; Bonaventura, Torreira, Duncan; Saponara, Vlahovic, Sottil.

Continua a leggere

News

“Laziali aggrediti a Bologna”: la denuncia di Fedez

Avatar

Pubblicato

il

fedez 3
<

“Laziali aggrediti a Bologna”: il noto rapper Fedez rivela un episodio accaduto durante la partita dello scorso 3 ottobre.

“Laziali aggrediti a Bologna”. La rivelazione è arrivata durante l’ultima puntata di ‘Muschio Selvaggio’, il programma web condotto da Fedez e Luis Sal. E’ stato lo stesso rapper a parlarne, citando quanto visto nel corso di una diretta streaming: “L’autore – racconta – era allo stadio per assistere a Bologna-Lazio. Ha voluto fare un pò il pi***a e ha iniziato a cantare i cori dei biancocelesti tra i sostenitori rossoblu. Per poco non ha preso le botte. Il che ci può stare, li ha istigati, anche se la reazione è sempre eccessiva”.

Ma il racconto non si ferma qui: “Ad un certo punto si vede una scena orribile ripresa per sbaglio. Un tifoso rossoblu, molto palestrato, se l’è presa con un famiglia. Questo perché una bambina e un neonato avevano una maglia biancoceleste. Ecco, questa roba è davvero esagerata”.

Continua a leggere

Conferenza stampa

Sarri Luis Alberto – Non sembra esserci più spazio per lo spagnolo

Avatar

Pubblicato

il

Sarri Luis Alberto
<

La questione Sarri Luis Alberto chissà come andrà a finire? 

Durante la conferenza stampa andata in scena oggi pomeriggio nel Centro Sportivo di Formello, Maurizio Sarri glissa sul momento che sta vivendo lo spagnolo, girando intorno al problema.

“Luis ha fatto dodici partite, di cui otto da titolare e, nelle altre quattro, ha giocato praticamente sempre 40 minuti. Sinceramente faccio fatica a vederlo come uno che non sta giocando”. Infatti nessuno ha detto che Luis non gioca, anche se nelle ultime tre gare giocate dalla Lazio è sempre partito dalla panchina, il problema di Luis Alberto è che prima dell’arrivo di Sarri, qui a Roma veniva chiamato “Il mago”, per le sue brillanti giocate.

Vederlo così lontano da Ciro Immobile e non più punto di forza della squadra, può fare un certo effetto, soprattutto quando la Lazio non vince. Sarri poi fa un discorso giusto parlando di CollettivoCi sono dei momenti della stagione in cui le necessità del singolo non corrispondono alle necessità della squadra e del collettivo”.

Se la Lazio risolverà i problemi tattici ci sarà spazio anche per Luis Alberto parola di Sarri, altrimenti ci sarà poco spazio per lo spagnolo in questa stagione: È un giocatore importante per noi e si spera di risolvere tutti i problemi e di poterci permettere anche Luis Alberto”. Domani la Fiorentina di Italiano e domenica a Bergamo contro Gasperini. Saranno due gare importanti contro dirette avversarie per la corsa all’Europa. Speriamo che Sarri abbia ragione con o senza Luis Alberto. 

Continua a leggere

Articoli più letti