Seguici sui Social

News

Pazza offerta del Psg. Possibile offerta in arrivo per Milinkovic a suon di milioni

Pubblicato

il

Sergej Milinkovic-Savic centrocampista della Lazio
PUBBLICITA

Sembra che il Paris Saint-Germain sia disposto a pagare ben 170 milioni Milinkovic-Savic

In Francia gira voce che la società francese sia in procinto di fare un’offerta monstre per il ‘sergente’ laziale. Dopo le ottime prestazioni nelle ultime partite sembra che il PSG sia disposto a sborsare cifre folli pur di ottenere il centrocampista. Chiaro che qualora l’offerta dovesse arrivare ufficialmente la Lazio non potrebbe rifiutare una cifra del genere, perché solo Neymar e Mbappè sarebbero costati di più, per una spesa totale di ben 400 milioni. Questa clamorosa indiscrezione al momento non trova conferme ma sui social la frase che gira di più è la seguente: “Lo pagano 170 milioni”. Chi sembra stia portando avanti la trattativa è l’agente Jorge Mendes, già noto alla Lazio visto le recenti operazioni.

OFFERTE

Tutti pazzi per il ragazzone d’oro. Milinkovic è l’idolo della tifoseria e ogni settimana ci sono osservatori in Tribuna per lui provenienti da ogni club. Si sono fatte sotto squadre come Machester United, Barcellona, Juventus… insomma tutti osservano Serjei ma la Lazio ha un vantaggio, il ragazzo infatti a giugno disputerà il Mondiale e se le cose dovessero andare bene potrebbe valere ancora di più anche se Lotito ha sempre ribadito che il calciatore è incedibile… certo, ma davanti ad una possibile offerta di 170 penso che il presidente farebbe più di un pensierino…

LEGGI LA LAZIO CHE NON VINCE ALL’OLIMPICO DA DUE MESI

LASCIA UN MI PIACE SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK


Pubblicità

Focus

LA NOSTRA STORIA Domenico ‘Mimmo’ Caso

Pubblicato

il


LA NOSTRA STORIA Domenico MimmoCaso nasce a Eboli (SA) il 9 maggio 1954. Centrocampista, fa il suo debutto nel calcio professionistico con la Fiorentina. Nella stagione 1974-1975 vince il suo primo trofeo: la Coppa Italia. Nella stagione 1978-1979 Caso lascia la Fiorentina e si trasferisce al Napoli. Nell’estate 1979 passa all’Inter. Nel 1980 si laurea Campione d’Italia. Dopo l’esperienza in nerazzurro passa per due anni in Serie B al Perugia. Nell’estate del 1983 torna in Serie A con il Torino. Quindi passa alla Lazio, in quel periodo nella serie cadetta. Con la maglia biancoceleste disputa tre stagioni. Nel 1988, dopo la promozione in A, viene ceduto al Latina. Chiude la carriera nell’Orceana.  Dal 1992/93 al 1996/97 è l’allenatore della Lazio Primavera. Il primo anno sfiora lo Scudetto perdendo la finale contro l’Atalanta. Nella stagione 1994/95 vince il titolo. Tra i tanti giovani lancia Alessandro Nesta, Marco Di Vaio, Alessandro Iannuzzi, Flavio Roma e Daniele Franceschini. Dopo aver guidato Foggia, Chievo e Pistoiese, nel 2003/04 torna ad allenare la Primavera laziale. Nel 2004/05 viene chiamato dal nuovo presidente biancoceleste Claudio Lotito ad allenare la prima squadra. Viene esonerato e sostituito da Papadopulo. Successivamente allena la Ternana. A giugno del 2009 viene nominato supervisore del settore giovanile della Cisco Roma. Nel 2011 assume la guida degli Allievi Regionali A1 della Voluntas (Spoleto). A luglio del 2012 viene nominato allenatore della squadra Primavera della Virtus Lanciano. Nel 2013 viene ingaggiato come tecnico della squadra Primavera della Reggina, ma dopo pochi giorni decide di lasciare l’incarico per motivi familiari.

LASCIA UN ‘LIKE’ ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

DIVENTA UN NOSTRO FOLLOWER ANCHE SU TWITTER

 

Continua a leggere

Articoli più letti