Seguici sui Social

News

PUBBLICITA

Gene Gnocchi si scusa per la sua battuta infelice su Clara Petacci

Avatar

Pubblicato

il

Gene Gnocchi comico e tifoso dell'Inter

Gene Gnocchi martedì sera si è reso protagonista di una battuta su Clara Petacci, durante la trasmissione “Di Martedì”. Poco dopo si è scatenato un polverone mediatico e politico, che ha raggiunto toni anche vicini alla violenza. Ora arrivano le scuse del comico

Gene Gnocchi si è voluto scusare per la battuta su Clara Petacci, ed ha scelto le frequenze di Radio Olympia. Il comico si è così espresso: “Faccio televisione e teatro da 35 anni e conosco il mio mestiere. La mia battuta non voleva essere offensiva, perché non mi è mai passato in mente di dileggiare una persona defunta. Posso capire che la battuta poteva non fare ridere, ma si è arrivati a toni troppo violenti e questo non lo concepisco. Il mio intervento non voleva essere offensivo contro nessuno. Anzi volevo solamente fare una battutina sul maiale e la Meloni che continuava a postarlo ovunque. Chi mi conosce sa benissimo che non sono una persona che fa cose offensive e non voleva avere neanche fini politici. Comunque non rinnego nulla, questo è il mio lavoro e il comico ha il diritto di dire ciò che vuole. Ma nessuno deve alzare i toni fino a farli diventare violenti. Se qualcuno si è sentito offeso, mi dispiace ma non era quello il mio fine“.

KOLAROV LANCIA LA SFIDA ALLA LAZIO

SEGUICI SU TWITTER


News

CALENDARIO Sarri: “Fatto con leggerezza, così è impossibile”

Sulla questione calendario Sarri non ci sta e torna alla carica. In conferenza il tecnico ha posto l’accento sulle numerose partite a distanza di pochi giorni

Avatar

Pubblicato

il

calendario sarri
<

Sulle polemiche relative al calendario Sarri in prima linea nella conferenza di vigilia di Lazio Marsiglia. Il tecnico è tornato a parlare del poco riposo tra una gara e l’altra, fattore che rende difficile affrontare le partite al top della forma. “Questa situazione riguarda 7 club, costretti a giocare 17 partite con meno di 72 ore di riposo, in teoria 2.5 per squadra. La Lazio però ne giocherà 6 in tale contesto, mentre un’altra squadra addirittura zero. Non voglio pensare male ma così diventa impossibile, soprattutto giocare in Europa. I calendari sono stati fatti con troppa leggerezza e così non va”.

Continua a leggere

News

Lazio Marsiglia: orario, dove vederla e probabili formazioni

Archiviata la vittoria sull’Inter, Maurizio Sarri studia le possibili mosse in vista di Lazio Marsiglia, match valido per la terza giornata di Europa League

Avatar

Pubblicato

il

lazio marsiglia
<

Domani l’Olimpico ospiterà Lazio Marsiglia, valida per il terzo turno di Europa League. I biancocelesti, allo stato attuale, sono al secondo posto nel gruppo E con 3 punti dietro il Galatasaray, che guida il girone a quota 4. Seguono i francesi a 2 e la Lokomotiv Mosca, sconfitta per 2-0 nella seconda giornata, a 1. Gli uomini di Sarri, reduci dal successo in campionato contro l’Inter, hanno l’occasione di fare un grosso passo in avanti in ottica qualificazione. Pertanto, contro il Marsiglia, il tecnico sembra intenzionato a schierare i big pur ricorrendo a un mini turnover.

Tra i pali toccherà a Strakosha, in difesa confermata la coppia Luiz Felipe-Acerbi con Lazzari, favorito su Marusic, sulla corsia destra, e Hysaj dalla parte opposta. In medina probabile ballottaggio tra Luis Alberto e Milinkovic e tra Basic e Akpa Akpro. In regia turno di riposo per Lucas Leiva a beneficio di Danilo Cataldi. In avanti Felipe Anderson e Zaccagni ai lati di Ciro Immobile. La sfida è in programma domani alle 18.45 all’Olimpico e sarà visibile su Sky Sport e su Dazn.

Continua a leggere

News

LAZIO Bernabè fa chiarezza sul saluto: “Non sono fascista”

A seguito della sospensione da parte della Lazio Bernabè, addestratore dell’aquila Olimpia, ha fatto chiarezza sul saluto romano rivolto ai tifosi al termine di Lazio Inter

Avatar

Pubblicato

il

lazio bernabè
<

Al termine del match dell’Olimpico contro l’Inter, per festeggiare la vittoria della Lazio Bernabè, addestratore dell’aquila Olimpia, ha rivolto il saluto romano ai tifosi presenti in tribuna Tevere. Oggi la società biancoceleste ha diramato un comunicato tramite il quale fa presente il provvedimento di sospensione nei confronti dell’addestratore spagnolo. Juan Bernabè, a seguito della decisione del club, è intervenuto in merito riferendo, ai microfoni di AdnKronos, che si trattava di un saluto militare e non di inneggiamento al fascismo. “Sono di destra, del partito Vox, ma non sono fascista e non condivido quelle ideologie. Sono dispiaciuto per ciò che è successo ma queste cose fanno parte della vita e questa per me è una parentesi triste”.

Continua a leggere

Articoli più letti