Seguici sui Social

Articolo copertina

ANCHE IL TORINO SI PIEGA ALLA FORZA DELLA LAZIO. TORINO LAZIO 0-1 LE PAGELLE

Pubblicato

in

Milinkovic-Savic centrocampista della Lazio


Ecco le pagelle di TORINO LAZIO 0-1

Torino (3-4-2-1)

Sirigu 6,5 – Attento sulla conclusione di Murgia dopo appena un minuto di gioco, ha il merito di intuire il rigore calciato da Luis Alberto. Non può nulla sulla rete di Milinkoivc.

Burdisso 6 – Seppur non più giovanissimo, è comunque un buon difensore dotato di una buona reattività.

N’Koulou 5 – Un po’ strampalato non dà dovute garanzie. In ritardo anche sul gol della Lazio.

Moretti 6 – Giocatore esperto fa sempre il suo.

De Silvestri 6 – L’ex giocatore della Lazio ci prova al 10′ ma il suo destro viene respinto da Strakosha. Cala nella seconda frazione di gioco.

Rincon 5 – Non ha più quello smalto di quando militava nel Genoa. Dal 75′ Niang 6 – Entra per aumentare la pressione offensiva.

Baselli 6 – Spesso è lui a dar via alla manovra dei padroni di casa. Elegante e pulito, predica nel deserto.

Molinaro 5,5 – Contro Marusic instaura il duello dei giocatori anonimi.

Ljajic 5 – Al 6′ spreca una buona chance per portare in vantaggio i suoi e per tutto l’arco del match non fa nulla d’interessante.

Edera 6 – Il classe ’97 si muove sulla corsia di destra, dando soprattutto supporto alla fase difensiva. Sacrificato. Dal 61′ Iago Falque 5 – Ha mezz’ora di tempo ma viene bloccato dai difensori avversari.

Belotti 5 – Caro Gallo, quest’anno è stata una stagione un po’ così. Anche stasera nada de nada.

All. Walter Mazzarri 6 – Il mister si agita molto in panchina, ma non c’è trippa per gatti. Squadra imbrigliata dalla più forte Lazio.

Lazio (3-5-1-1)

Strakosha 6 – Serata abbastanza tranquilla.

Luiz Felipe 7 – Un grande primo tempo in marcatura sul Gallo Belotti. In coppia con de Vrij gioca in scioltezza.

De Vrij 8 – Onnipotente.

Radu 6,5 – Controlla agevolmente le incursioni provenienti dalla corsia sinistra. Esce anche lui per un problema muscolare. Dal 46′ Caceres 6,5 – Dopo la buona prova offerta a Firenze, anche stasera, da subentrato, entra subito in partita.

Marusic 6,5 – Durante la prima frazione la Lazio gioca soprattutto sulla corsia sinistra e lui risulta un po’ fuori dal gioco. Nella ripresa gioca ancora più basso ma con miglior risultati.

Milinkovic 8 – In netta ripresa, si vede sin dalle prime battute di gioco. Si procura il rigore e nel primo tempo manda in tilt gli avversari. Al 56′ con un portentoso stacco di testa spacca la porta e batte Sirigu! Giocate di pregio fino al 90′. Complimenti!

Leiva 8 – Mostruoso. È il mediano più brillante presente in campo e forse dell’intera serie A. Da una sua conclusione arriva l’angolo che porta in vantaggio la squadra della capitale.

Murgia 6 – Sua la prima conclusione del match ma Sirigu respinge in uscita. Impreciso durante i primi minuti, ci prova anche sul finire del primo tempo. Nella ripresa è più contestualizzato e funzionale alla manovra. Peccato per la conclusione sciupata che poteva chiudere il match.

Lulic 7 – Offre buona copertura e appare più preciso del solito. Nei minuti finali cambia fascia senza perdere lucidità.

Luis Alberto 6,5 – Al 22′ calcia male il rigore che viene bloccato da Sirigu e dopo dieci minuti è troppo altruista sotto porta. Però, oltre a calciare l’angolo per Milinkovic, gioca sempre di fino. Dal 77′ Lukaku s.v.

Immobile s.v. – Esce subito per un problema all’adduttore. Stagione finita? Dal 14′ Caicedo 6,5 – “Er Pantera” sta lì e ci mette un tempo per carburare. Più attivo nella ripresa, è pericoloso in due circostanze. Meriterebbe il goal.

All. Simone Inzaghi 7,5 – Il mister schiera la formazione tipo, con la sola novità di Murgia al posto dello squalificato Parolo. All’inizio è sfortunato perché si rompe Immobile e sul finire della prima frazione anche Radu è out. Ma lui ha mille idee e non sbaglia nulla. Vittoria pesantissima.

 

Continua a leggere
Pubblicità