Seguici sui Social

News

Lazio Atalanta dalla Tribuna Tevere. Il racconto e i commenti dei tifosi

Pubblicato

il

Tribuna Tevere a Lazio Torino
PUBBLICITA

Lazio Atalanta dalla Tribuna Tevere. Il racconto della partita con le emozioni e le reazioni dei tifosi presenti allo Stadio Olimpico

Il racconto di Lazio Atalanta dalla Tribuna Tevere inizia con un cielo che non è biancoceleste, ma grigio. Presagio, indizio, o semplice casualità? Fatto sta che quest’oggi la Lazio non ha brillato come suo solito, ma la sfortuna è stata tanta. Eppure c’era ottimismo allo Stadio e nei dintorni. Arrivato verso le 13 30 in Tevere, ho visto lo stadio riempiendosi di minuto in minuto. Anche i bergamaschi hanno risposto presente, ed onore a loro per lo splendido tifo che hanno fatto alla loro squadra. La Tevere si riempie, fioccano i primi commenti negativi contro l’Udinese: “Sta retrocedendo e ne prende 4?“, “Ma l’Inter sta giocando da sola? Solo contro di noi giocano tutti?“. In effetti… L’aquila vola, inno cantato, fischio dell’arbitro e gol di Barrow. Atalanta in vantaggio tra l’incredulità di tutti: “Ma che hanno fatto a centrocampo?“, “Ci siamo fatti fregare da polli“, “Sveglia ragazzi!

CAICEDO, LUIS ALBERTO E STRAKOSHA

Passano i minuti e la Dea colpisce anche un palo e caceres fa il bello addormentato: “Ma che sta a fà quello?“, “Mamma mia Caceres!“, forse Bastos ha contagiato l’uruguagio. Luis Alberto inventa, cross al centro e tap in di Caicedo: “Felipe Ca-i-ce-do!” urla lo stadio ed è 1-1. Ma i sorrisi durano poco, Luis Alberto si infortunaAmmazza sti gufi“, “E’ la nostra storia, sul più bello succede sempre qualcosa“. Nel secondo tempo è sofferenza pura, Anderson non ingrana “Svegliaaa“, grida qualcuno al brasiliano, Ilicic semina il panico, ma Strakosha ci mette una pezza.

Al triplice fischio finale animi ed umori contrapposti accompagnano ogni tifoso presente allo Stadio. C’è l’ottimistaBasta vincere contro l’Inter“, e il pessimista estremo “Niente, ce la siamo giocata“. Di mezzo tanti bambini presenti che hanno la gioia negli occhi per aver visto dal vivo i loro beniamini e la speranza che la Lazio possa davvero farcela. FORZA LAZIO CARICA.

Marco Corsini

LEGGI L’EDITORIALE DEL DIRETTORE DOPO LAZIO ATALANTA

SEGUICI SU GOOGLE EDICOLA

SEGUICI SU TWITTER


Pubblicità

News

Lazio: prove tattiche in vista della Fiorentina, assente Milinkovic

Pubblicato

il


Oggi la Lazio si è ritrovata a Formello per sostenere la prima seduta tattica in vista della Fiorentina. Ancora assente Milinkovic-Savic

Alla seduta ha preso interamente parte Luiz Felipe, che ha lavorato in gruppo e disputato anche la prima partitella dopo l’infortunio e il successivo intervento alla caviglia. Il brasiliano sta gradualmente aumentando l’intensità degli allenamenti per tornare disponibile in vista del rush finale in campionato. Per lui possibile convocazione già sabato contro la Fiorentina. Nel caso in cui non dovesse farcela, il classe ’97 sarà quasi certamente a disposizione per le ultime 3 gare della stagione.

MILINKOVIC ANCORA ASSENTE

A Formello ancora assente Milinkovic-Savic, rimasto a riposo saltando il secondo allenamento consecutivo. Felipe Caicedo ha lavorato a parte e proverà a stringere i denti, mentre Escalante ha svolto una seduta differenziata e potrebbe presto tornare a disposizione. In difesa, dove dovrebbe essere confermato Marusic, tornerà Francesco Acerbi che ha scontato il turno squalifica. Sulla sinistra, complice la squalifica di Fares, dovrebbe essere riproposto (per la terza gara di fila) titolare Senad Lulic.

Continua a leggere

Articoli più letti