Seguici sui Social

Primo Piano

SANTO STRAKOSHA. LAZIO ATALANTA 1-1 LE PAGELLE

Avatar

Pubblicato

il

Strakosha portiere della Lazio
PUBBLICITA

LAZIO ATALANTA 1-1 LE PAGELLE

LAZIO ATALANTA 1-1 LE PAGELLE

LAZIO (3-5-1-1) 

Strakosha 8 – Sicuro nelle uscite, incolpevole sul fendente di Barrow. Dopo un quarto d’ora della ripresa si supera deviando in corner un tiro sotto misura di Freuler. Bene anche al 77′ sul sinistro di Ilicic e infine sul tiro a botta sicura di Papu Gomez. Il migliore in campo. 

5,5 – Nel primo tempo sbaglia il movimento sul dell’Atalanta e poi si becca un giallo che si poteva evitare. Dopo aver rischiato il doppio giallo, il mister lo toglie dal campo. Diffidato, salterà Crotone Lazio. Dal 55′ Bastos 7 – Entra bene in partita, salvando al 82′ in scivolata un gol (quasi) fatto.  Sarà titolare anche nell’ultima, decisiva trasferta. 

de Vrij 6 – Non copre bene su Barrow, ma a parte questa defezione, gioca come al solito. A inizio della ripresa sfiora il gol dalla distanza. 

Caceres 4,5 – Al posto di Radu, inizia male con movimenti e passaggi sballati. Tatticamente indisciplinato, sbaglia quasi tutto. Il peggiore in campo. 

Marusic 5,5 – dotato di poca personalità, dovrebbe credere più nei suoi mezzi. Non salta mai l’uomo. 

Murgia 6 – Ancora titolare dopo Torino, gioca un discreto primo tempo. Tiene botta anche nel secondo tempo.  

6 – Lucas lotta contro De Roon e Cristante. Tanta fatica al servizio della truppa di Simone Inzaghi. 

Milinkovic 6 – Toccato duro durante il primo tempo, stringe i denti sfornando giocate da vero top player, come lo spiovente smarcante per . Nella ripresa non riesce più a incidere come dovrebbe.

Lulic 6 – Uno dei migliori del primo tempo. Inizia spingendo ma poi si dedica a aiutare Caceres. Anche nella ripresa da’ tutto quel che può.   

Luis Alberto 6,5 – Con quello di oggi per Caicedo, raggiunge la bellezza di 14 stagionali. Al 35′ si fa male all’inguine ed è costretto anzitempo a lasciare il terreno di gioco. Dal 36′ Felipe Anderson 5,5 – Entra ed è subito pericoloso con le sue serpentine, belle ma spesso inutili. Cala con lo scorrere dei minuti. 

Caicedo 6 – Chiamato a sostituire Ciro , toglie subito le castagne dal fuoco realizzando di misura la rete del pareggio capitolino. Al 28′ di testa sfiora la doppietta. Dal 69′ Lukaku 5,5 – Non riesce a creare quella superiorità che potrebbe dare l’uomo in più.  

All. Inzaghi 6 – Inizio complicato con il gol subito e i problemi in difesa. Al 20′ sposta Caceres al centro e de Vrij a sinistra, poi lo rimette subito al suo posto ma la solfa non cambia. A dieci minuti dal termine della prima frazione perde Luis Alberto. Nel secondo tempo la gara è molto bella ed equilibrata e stavolta gli dice anche un po’ bene. 

ATALANTA (3-4-2-1)  

Berisha 6 –  L’ex portiere della Lazio non può nulla sulla rete di Caicedo. Per il resto nessun tiro degno di nota. 

Toloi 6 – Duro quando serve, al 55′ di testa sfiora il secondo gol orobico. Un po’ tropo lento, già da inizio ripresa inizia a correre meno.  

Palomino 6,5 – Al posto di Caldara, gioca una buona gara come ultimo baluardo difensivo. Sempre puntuale nell’arpionare gli spioventi diretti verso l’area bergamasca.  

Masiello 6 – Si fa scavalcare con troppa facilità dal filtrante di Milinkovic per Luis Alberto. Senza attaccanti di ruolo, nella ripresa ha vita facile.   

Castagne 6 – Il giocatore belga è dotato di buona tecnica. Unico neo di oggi è non aver seguito Caicedo in occasione del pareggio laziale. Dal 70′ Hateboer 6 – L’olandese si rende subito pericoloso con un triangolazione bloccata da Strakosha in uscita. 

De Roon 6,5 – Mediano di buona qualità che piace tanto anche alla Lazio, dà il via all’azione che porta in vantaggio gli ospiti. Quantità e Qualità.

Freuler 6,5 – Buono il lavoro d’interdizione fra i reparti. Al 66′, soltanto una grande parata di Strakosha, gli nega la gioia del gol. 

Gosens 6,5 – Il tedesco gioca bene in copertura su Marusic e a dieci minuti dal termine, per un soffio non realizza la rete del due a uno. 

Gomez 7 – All’ottavo minuto centra il palo pieno sfiorando lo zero due. Sempre pericoloso con la palla fra i piedi, illumina le giocate dei nerazzurri con sapienza e brillantezza. Al 85′ solo un miracolo di Strakosha gli evita di mettere il sigillo finale a una grande prestazione.  

Cristante 6,5 – Anche lui nel mirino della Lazio, seppur non brillando, si vede che è un giocatore di livello. 

Barrow 6,5 – Al posto di Petagna, il 19enne realizza subito la rete del vantaggio bergamasco. Esce troppo presto. Dal 51′ Ilicic 6 – Falso nueve che riesce a dare profondità al gioco dei suoi.  

All. Gasperini 7 – Alle prese con alcune defezioni ma senza perdere l’identità di gioco. Nel primo tempo mette in difficoltà la Lazio e nella ripresa meriterebbe qualcosa di più.  

 


Pubblicità

Primo Piano

Higuain stuzzica Immobile : “36 gol? Lui bomber di rigori, io no!”

A poche ore dall’inizio della seconda gara degli Europei per la Nazionale, si torna a parlare di Immobile e del suo record. In un’intervista Higuain stuzzica Immobile sui rigori

Avatar

Pubblicato

il


poche ore dall’inizio della seconda gara degli Europei per la Nazionale, si torna a parlare di Immobile e del suo record. In un’intervista Higuain stuzzica Immobile sui rigori

Italia-Svizzera, dopo il gol alla prima partita contro la Turchia, Ciro vuole il bis. A qualcuno però che la sua stella brilli così tanto non va giù. Gonzalo Higuain stuzzica Immobile in un’intervista a “Bobo Tv”. Il canale Twitch gestito da Vieri, ,Ventola ed Adani intervista ex , allenatori ponendogli domande scomode. Ieri è stato il turno di Higuain. Si è parlato di Lazio e soprattutto di Sarri. Higuain che ora milita in MLS è entusiasta dell’esperienza del nuovo mister e ricorda di quanto sia cresciuto sotto la sua gestione tecnica. Il telecronista di Sky Sport, Adani ha poi ricordato che nella Lazio milita un certo che ha eguagliato il record di reti in una sola stagione proprio dell’attaccante argentino. Qui Higuain stuzzica Immobile definendolo “un bomber di rigori” e che nelle 36 reti realizzate lui ne aveva segnati solo 3. Non si trova pace per Immobile che mentre viene osannato dalla stampa estera, in casa è ancora criticato. Ci auguriamo ancora una volta che possa spazzare via le critiche a suon di gol, magari proprio stasera.

Higuain
Higuain

RITIRO DELLA LAZIO, LUOGO E DATE

Continua a leggere

Primo Piano

Immobile gol per la nazionale. L’attaccante della Lazio punta la classifica marcatori

Immobile gol per la nazionale. La rete di Ciro contro la Turchia ha dato fiducia all’attaccante della Lazio. La classifica marcatori di Euro 2020 non è un miraggio.

Avatar

Pubblicato

il

Immobile gol

Agli europei l’Italia ha trovato 0;Immobile gol”. L’attaccante si è sbloccato e potrebbe diventare protagonista della classifica marcatori.

Agli europei è “Immobile gol“. Anche i quotisti danno fiducia alle giocate dell’attaccante della Lazio. Il primo biettivo è andare avanti nel cammino europeo, il secondo è quello di lasciare il segno nella competizione e quindi tenere il passo di Lukaku e Schick.


La rete all’esordio ha messo al sicuro contro la Turchia. il 2 0 che ha chiuso il match (video), e poi l’ del 3 a 0 per Insigne (suo prossimo compagno di squadra?).
Ciro Immobile è stato il grande protagonista della vittoria dell’Italia e anche i betting analyst di Sisal Matchpoint credono che “Immobile gol” possa ripetersi.

Immobile gol le

Un suo gol nella prossima partita dell’Italia è dato a 2,50. Il primo della a 4,80 la posta. Quotata anche la doppietta a 10,50 e addirittua la tripletta 50.


Insomma la fiducia intorno al nostro attaccante è risalita e un po’ tutti si stanno accorgendo di quanto sia importante Ciro per la nostra nazionale.

Continua a leggere

Primo Piano

Nuovo ritocco al murale di Mourinho a Testaccio (FOTO)

Murale di Mourinho a Testaccio senza pace: nuovo ritocco all’opera di Harry Greb

Avatar

Pubblicato

il

sarri sul murale di mourinho

Murale di Mourinho Testaccio di nuovo sotto i colpi degli imbrattatori. Ma stavolta non si tratta di una modifica.

Il noto murale di Mourinho a Testaccio sembra proprio essere stato colpito da una sorte avversa. Non si fa a tempo a restaurarlo che torna a subire le altrui attenzioni. La prima volta aveva avuto qualche giorno fa, all’indomani dell’arrivo alla Lazio di Maurizio Sarri. Ignoti, probabilmente tifosi , avevano pensato di festeggiare l’avvenimento apponendo la figura dell’allenatore toscano accanto a quella del collega portoghese. Il cui volto veniva immerso in una coltre di fumo fuoriuscita proprio bocca dell’ex tecnico della Juventus. Una ‘modifica’ all’opera (anche se qualche tifoso giallorosso non è stato dello stesso avviso).

E così, sull’onda delle proteste, tempo qualche giorno e l’autore, lo street artist Harry Greb, era tornato per riportare il lavoro allo stato originario. Anche quest’ultimo ha avuto però vita breve, tuttavia con esito diverso. A sostituirlo è intervenuto infatti un vero e proprio atto vandalico. Il viso dello Special One è stato di nuovo coperto, ma stavolta con del semplice spray (per la foto clicca qui). Si attende ora la reazione di Greb: cosa farà, restaurerà ancora o lascerà perdere per evitare un ulteriore rischio di imbrattamento? Un pò di pazienza e sapremo chi tra lui e i vandali si sarà stancato per primo.

INTANTO INZAGHI CHIAMA UN SUO FEDELISSIMO ALL’INTER

Continua a leggere

Articoli più letti