LA NOSTRA STORIA Lorenzo De Silvestri: ‘Lollo’ cuore biancoceleste

Difensore nato a Roma il 23 maggio 1988. Lorenzo De Silvestri inizia a giocare nella Romulea per passare subito dopo alle giovanili della Lazio. Fa tutta la trafila sino ad arrivare all’esordio in Intertoto nella trasferta europea contro il Tampere United. È Delio Rossi a farlo debuttare appena diciassettenne.

L’ESORDIO IN SERIE A

Nel gennaio 2006 De Silvestri fa il suo esordio in Serie A. Dalla stagione 2007/08 entra a far parte della prima squadra. Nel 2007 rinnova il contratto fino al 2010, percependo un ingaggio attorno ai 300mila euro. A novembre 2007 viene inserito dal mensile inglese World Soccer nella lista dei 50 giovani talenti più promettenti.

IL PRIMO GOL DEDICATO ALL’AMICO SANDRI

Il 19 dicembre 2007 nella partita vinta 2-1 col Napoli realizza il suo gol più importante in biancoceleste. Il giovane difensore laziale dedica la rete all’amico e tifoso biancoceleste Gabriele Sandri. Il sostenitore della Lazio colpito e ucciso da un colpo di pistola nell’area di servizio di Badia al Pino, in prov. di Arezzo. Colpo sparato dall’agente della Polizia stradale Spaccarotella. Il 28 dicembre del 2007 è l’unico italiano inserito nella lista dei venti migliori calciatori under 20 del calcio mondiale redatta dal tabloid inglese The Sun. In tutto disputa tre stagioni in maglia biancoceleste, riuscendo a vincere la Coppa Italia 2008-09. A agosto 2009 dopo un lungo contenzioso con la società lascia la Lazio. Per una cifra vicina ai 5,5 milioni di euro viene ceduto alla Fiorentina, dove gioca fino al 2012. La stagione successiva è in forza alla Sampdoria dove resta fino al 2016, quando si trasferisce al Torino.

SEGUICI SU GOOGLE EDICOLA

DIVENTA NOSTRO FOLLOWER ANCHE SU TWITTER

LASCIA UN LIKE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK