LA NOSTRA STORIA – Il lazialissimo Fabio Firmani, l’amico dei tifosi

Nato a Roma il 26 maggio 1978 Fabio Firmani inizia a giocare nelle file della Spes Montesacro. Nella stagione 1995-1996 passa alla Lodigiani.

GLI INIZI

La stagione successiva Firmani si trasferisce al Vicenza. Vi resta per sette anni, di cui uno trascorso alla Reggina nella stagione 1998-1999. Nel 2001-2002 passa al Chievo Verona ma nel mercato invernale della stessa stagione viene ceduto al Bologna, sempre in serie A. L’anno dopo veste la maglia del Venezia per poi spostarsi a Catania a fine stagione, dove resta per due stagioni fino al 2004-2005.

L’ARRIVO ALLA LAZIO

L’anno seguente chiamato dalla Lazio torna nella sua città natia. Nelle prime due stagioni due gravi infortuni ne limitano il rendimento. Nel 2008-09 vince con i biancocelesti la Coppa Italia. A febbraio del 2009, dopo dei dissapori con l’allenatore Delio Rossi, decide di trasferirsi in prestito a Dubai per giocare nell’Al Wasl Sport Club. All’inizio della stagione 2009/10 torna alla Lazio e vince la Supercoppa Italiana. Alla fine di ottobre 2010 in pieno accordo con la società rescinde il contratto, svincolandosi a gennaio 2011.

DOPO L’ADDIO ALLA LAZIO

Quindi si trasferisce in Cina al Guizhou Renhe, squadra della Chinese Super League. Al termine della stagione agonistica annuncia il suo ritiro dal calcio giocato. Durante la carriera il centrocampista romano ha vestito la maglia della Nazionale Under 21, con cui ha vinto l’Europeo del 2000. Appesi gli scarpini al chiodo inizia la carriera da dirigente. Dal 2012 è consulente di mercato dell’Al Wasl, squadra degli Emirati Arabi Uniti nella quale aveva già giocato.

SEGUICI SU GOOGLE EDICOLA

DIVENTA NOSTRO FOLLOWER ANCHE SU TWITTER

LASCIA UN LIKE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK