Seguici sui Social

Primo Piano

PUBBLICITA

PAGELLE DI LAZIO BOLOGNA Bastos alla Del Piero. Milinkovic decisivo

Avatar

Pubblicato

il

Bastos

Le pagelle di Lazio Bologna

Pagelle di Lazio Bologna. I voti ai calciatori biancocelesti

GUERRIERI 6 – Esordio per il giovane ex Primavera. Nel primo tempo, seppur poco impegnato, mostra sicurezza e affidabilità. Sicuro nelle uscite e nella posizione. Cambia tutto nella ripresa dove in un minuto subisce due gol da Poli e Destro. Sul primo poteva fare qualcosina in più. Decisivo al minuto 16 della ripresa con un’uscita in scivolata a frenare il contropiede rossoblu. Subisce il tris da Orsolini da due passi

BASTOS 7.5 Dopo la precoce sostituzione nella finale contro l’Atalanta, l’angolano torna titolare e lo fa in maniera ottimale, anzi sublime. Al minuto 13 della ripresa con una pennellata alla Del Piero dei tempi d’oro, fa 2-2 che fa crollare lo stadio. MONUMENTALE

LUIZ FELIPE 6 – Schierato al centro della difesa nel primo tempo si destreggia bene. Ad inizio ripresa il Bologna sfonda due volte in un minuto e Inzaghi lo toglie al 53esimo per rimpiazzarlo con ARMINI 6 Buona la sua prova con la prima squadra dopo il trionfo in Primavera.

ACERBI 6 – Schierato al centro sinistra nel primo tempo, torna centrale nella ripresa, quando il Bologna si scatena e la partita diventa la fiera de gol.

ROMULO 6 Il laterale brasiliano, nonostante si sia aggregato solamente a gennaio, ha dimostrato in questo scorcio di stagione di essersi integrato perfettamente al gruppo. Anche questa sera tanta corsa e affidabilità al servizio della squadra, nonostante una serata in cui non si è proposto tantissimo

BADELJ 6 In cabina di regia, ci si aspettava un pochino di più dal croato, complice anche il terreno pesante per la pioggia, non ha potuto impostare avrebbe dovuto fare.

LEIVA 6 schierato sul centro sinistra per lasciare la regia a Badelj, ha fatto quel che poteva. A corto di fiato e di energie dopo la superba e fantastica prova in finale contro l’Atalanta. Standing ovation al momento della sostituzione. Dal 70′ MILINKOVIC 7.5 è l’uomo della provvidenza, come contro l’Atalanta entra e segna, questa volta pennellando su punizione. Agli ordini Sergente!

PAROLO 6 Anche lui con le enrgie contate dopo il trionfo in Coppa Italia. Buona la prima frazione, accusa il campo pesante nela ripresa. Ma il conteggio dei km è sempre alto

LULIC 6 Il capitano mette sempre il cuore. Questa sera ha spinto per 90 minuti, dando il solito generoso supporto alla causa

CORREA 7.5 Apre le danze al minuto 13 con una prodezza epica, danzando sul pallone si libera in area di rigore e trafigge il poritere rossoblu. Un giocata che vale da sola il prezzo del biglietto.

IMMOBILE 6 La porta sembra essere stregata per bomber Ciro. Nel primo tempo due buone occasioni non finalizzate, sfortunato sul diagonale al 38esimo minuto che lambisce il palo.

ALL. INZAGHI 7 L’allenatore si merita un voto alto per la conquista della Coppa Italia la scorsa settimana e per aver avuto il coraggio di buttare nella mischia altri giovani della cantera biancoceleste. Gerrieri e Armini si sono meritati questa occasione e il mister gli ha regalato una notte da sogno. La squadra gli ha regalato una serata divertente all’insegna del gol.


Primo Piano

Tamponi Lazio, la rabbia della Figc

Tamponi Lazio, la rabbia della Figc : “Pena incongrua”, faremo ricorso

Avatar

Pubblicato

il

Gabriele Gravina 1
<

Tamponi Lazio, la rabbia della Figc : “Pena incongrua”, faremo ricorso

Tamponi Lazio, la condanna punisce Lotito, ma secondo la Figc la pena è incongrua : “C’è sconcerto per l’irrogazione di sanzioni incongrue e prive di afflittività a fronte di violazioni gravi dei protocolli anti-Covid consumate in uno dei periodi più difficili di pandemia nel nostro Paese“. Ma non è tutto, la Figc starebbe pensando ad un possibile ricorso al collegio di garanzia.

Gravina

IL GESTACCIO DI KOLAROV : MULTATO

Continua a leggere

Primo Piano

Espulsione Luiz Felipe, adesso è emergenza difesa

Espulsione Luiz Felipe, l’unica dolente del match ed adesso è emergenza difesa

Avatar

Pubblicato

il

luiz felipe lacrime lazio inter 159qwdcfg99121ijju0f5q2vfy
<

Espulsione Luiz Felipe, l’unica dolente del match ed adesso è emergenza difesa

Espulsione Luiz Felipe. Il rosso diretto al difensore brasiliano è l’unica nota dolente del match. Espulsione arrivata a fine partita in modo confusionario con il centrale che è poi scoppiato in lacrime. In lacrime anche noi dopo che nessun giocatore dell’Inter ha subito il cartellino rosso aggredendo Felipe Anderson dopo il gol, ma questa è un’altra storia. Adesso il problema sorge spontaneo, senza Acerbi e ora anche Luiz Felipe chi difenderà ? Per Sarri è una vera e propria emergenza difesa.

Luiz Felipe

LA CHIAVE DEL MATCH : I CAMBI DI SARRI

Continua a leggere

Primo Piano

LAZIO INTER SARRI: “Gol Anderson? Loro hanno giocato, noi pure”

Avatar

Pubblicato

il

lazio roma sarri
<

Lazio Inter Sarri soddisfatto della prova dei suoi ragazzi: grande la reazione della squadra nel secondo tempo. Tanta grinta e determinazione per recuperare la partita e ottenere i 3 punti meritati.

Sarri ai microfoni di Dazn: “Siamo rimasti in partita: è quello che ho detto i ragazzi alla fine del primo tempo. Se giochiamo così non possiamo mai perdere. Gol di Felipe Anderson? Loro hanno giocato e anche noi abbiamo fatto lo stesso. E’ l’arbitro che deve fermare il gioco non i giocatori. Queste sono scene che si vedono solo in Italia: in Premier non succede mai. Luiz Felipe non voleva litigare con Correa lo stava salutando. Non era sua intenzione andarci a litigare: c’è stato un fraintendimento dell’arbitro. Anderson è stato aggredito: c’è stato un atteggiamento intimidatorio nei suoi confronti ma i cartellini rossi non sono usciti. Basic dal 1′ minuto? Dobbiamo trovare un minimo di solidità. I giocatori dinamici in questo momento ci servono: serve fisicità. Luis Alberto ci tornerà comodo perché è un giocatore importante come ha dimostrato nel secondo tempo. A livello di intensità ha dei momenti di calo, è una sua caratteristica. Considerando i test fisici Luis Alberto può viaggiare su ritmi più alti. Nel primo tempo abbiamo sofferto l’ampiezza: l’Inter aveva troppi spazi e il cambio di gioco ci ha messo in difficoltà. Nel secondo tempo gli abbiamo tolto i tempi di gioco più spesso”.

INZAGHI ACCETTA LA SCONFITTA CON SIGNORILITA’

Continua a leggere

Articoli più letti