Scandalo calcioscommesse nella Liga spagnola: arrestati calciatori e un presidente

Scandalo calcioscommesse nella Liga spagnola: arrestati calciatori e un presidente.

Scandalo calcioscommesse nella Liga spagnola. E’ stato un brusco risveglio quello di stamattina per il calcio iberico, che ha visto agli arresti numerosi giocatori, in attività ed ex. A riportare la notizia bomba il portale Servimedia, secondo cui la Polizia spagnola avrebbe effettuato nei confronti di Raùl Bravo (ex giocatore del Real Madrid), Borja Férnandez (calciatore del Valladolid), Íñigo López (Deportivo la Coruna), Samuel Sáiz (Getafe) e Carlos Aranda, ex calciatore. Proprio l’ex Real è accusato di essere il capo di un’organizzazione che avrebbe truccato diverse partite di prima e seconda divisione spagnola, per far soldi con le scommesse. I match incriminati risalirebbero alle stagioni 2016/17 e 2017/18, ma questo potrebbe essere solo l’inizio. In manette è finito anche il presidente dell’Huesca (club arrivato 19° in Liga quest’anno) Agustín Lasaosa, insieme al suo capo dei servizi medici, Juan Carlos Galindo Lanuza. Tutti gli arrestati dovranno ora rispondere, oltre che di appartenenza a un’associazione per delinquere, anche di corruzione e riciclo di denaro.

SEGUICI ANCHE SU TWITTER