Seguici sui Social

News

Radu arrabbiato con la società

Pubblicato

il

PUBBLICITA

Non tutte le storie di amore possono avere un lieto fine. La bandiera Stefan Radu a sorpresa può lasciare la Lazio.

E pensare che Radu lo scorso novembre aveva firmato il rinnovo sino al 2021 con l’idea di un futuro da dirigente nel club. Un paradosso nel quale ingaggio (tre milioni lordi a stagione) ed età (33 anni) sono diventati un peso troppo pesante. La Lazio fatica a cedere giocatori ma deve trovare il modo di svecchiare la rosa. Lotito e Tare hanno parlato con il giocatore, gli hanno detto che non vogliono un euro per il cartellino dalla squadra che lo dovesse richiedere. In pratica una buona maniera per chiedergli di trovarsi un’altra sistemazione. La società in questa stagione non ha gradito la sua tenuta (alcuni forfait a oltranza nonostante per lo staff medico la caviglia fosse guarita) ma assicura che non c’è stata nessuna rottura. Al momento l’entourage del romeno non commenta, un po’ come successe con Klose. Radu è arrabbiato, gli erano state fatte promesse che non verranno mantenute. Stefan non vuole fare troppo rumore e dopo 12 anni d’amore sta cercando di separarsi bene. Ha ancora due anni di contratto e non è detto che non troverà (in passato si erano informati Milan e Fenerbahçe) la migliore soluzione.

LASCIA UN ‘LIKE’ ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

DIVENTA UN NOSTRO FOLLOWER ANCHE SU TWITTER


Pubblicità

News

Acerbi tra Europeo e…Immobile: “Vinciamo insieme”

Pubblicato

il


Acerbi tra Europeo e…Immobile. Le parole del difensore della Lazio e della Nazionale ai microfoni di Sky Sport.

Acerbi tra Europeo e…Immobile. Sulla rassegna iridata, al via il prossimo 11 giugno proprio allo stadio Olimpico: “Sono tutte squadre toste e ognuna vorrà fare bella figura, come si conviene in una simile competizione. Saranno tutte quindi avversarie molto temibile. Il girone sarà equilibrato. Noi però conosciamo la nostra forza e ciò che abbiamo fatto per arrivare a questo punto e vogliamo andare il più avanti possibile. Tutto il gruppo ha voglia di andare in Nazionale e stare insieme. Il mister e lo staff ci hanno fatto capire che è una cosa molto importante, sono stati fondamentali per farci andare in Nazionale con la massima felicità. E’ un gruppo formato ed è questo che fa la differenza. Ci sono tante nazioni forti, ma anche noi siamo in lizza per portare a casa la Coppa, perchè abbiamo dimostrato di giocare bene. Giochiamo semplice, come ci chiede Mancini, e i giocatori di livello hanno piena libertà“. “Non vediamo l’ora – aggiunge – di fare un grandissimo Europeo con questi, che sono giocatori ma anche uomini. Personalmente proverò grande emozione, grande adrenalina e grande voglia di giocare per far sì che questo sogno si avveri. Daremo tutto per portare a casa un grandissimo risultato“. Sul compagno in biancoceleste e in azzurro: “E’ il mio amore (ride). Parlarne è riduttivo, sappiamo quanto sia importante per la Lazio e per la Nazionale. E’ un grandissimo attaccante e da lui ci si aspetta sempre che faccia 40 gol all’anno. Ma è anche una grandissima persona. Anche lui non vede l’ora di fare un grandissimo Europeo e di far vedere che anche in azzurro fa tanti gol. Arriverà alla competizione molto bene“.

Continua a leggere

Articoli più letti