Seguici sui Social

Articolo copertina

LAZIO AURONZO Lucas Leiva: “Squadra più forte ma dobbiamo crescere”

Pubblicato

in



Pubblicità

Lazio Auronzo – Dopo l’infortunio subito il centrocampista brasiliano Lucas Leiva si presenta in conferenza stampa per far luce sulle proprie condizioni. Leiva, questa è una Lazio più forte e da Champions? “Speriamo di sì. Siamo nella prima settimana di lavoro, bisogna restare tranquilli. Ad Auronzo possiamo lavorare bene, con i nuovi arrivi la squadra è già più forte. Ma non voliamo troppo, prepariamoci bene per l’inizio della stagione”. Su Milinkovic: “È importante per noi. Sappiamo che ha fatto la differenza in tante partite. Dobbiamo restare concentrati. Fa parte del gruppo, finché resterà alla Lazio sarà importante per noi. Dobbiamo aspettare. Tante squadre lo vogliono, siamo felice che sia con noi”. Dopo un ottavo posto come si riparte? “L’ho detto alla fine della stagione. L’ottavo posto non era giusto per il valore della squadra. Abbiamo disputato una bella Coppa Italia. Ora dobbiamo crescere in campionato”.  Sulle sue condizioni: “Ho avuto un problema alla coscia destra. Devo aspettare una valutazione dell’infortunio più approfondita ma non credo sia niente di grave. Solo un po’ di fastidio. Speriamo di avere una notizia positiva nei prossimi giorni”. Manca un po’ di esperienza alla Lazio? “No, quello che è mancato sono stati i punti. L’ho detto l’anno scorso. Avevamo la chance di stare tra le prime quattro, due anni fa sappiamo come è andata nell’ultima partita. Non dobbiamo guardare troppo avanti, ciò toglie tante energie. Ora dobbiamo solo lavorare bene fisicamente e mentalmente in un ambiente positivo. Così possiamo iniziare bene il campionato e poi pensare alla Champions. Parlare troppo presto non ha senso”. Contento di essere alla Lazio? “Sì. Dopo 10 anni in un club grandissimo come il Liverpool la Lazio è stata una delle scelte più importanti della mia vita. Mi sono trovato benissimo, e così anche la mia famiglia. È stata una scelta funzionale. Spero lo sia stata anche per la Lazio”. A volte si è detto che alla Lazio sia mancato il carattere. Ti aspetti acquisti alla Leiva? “Stiamo lavorando da 5-6 giorni con i nuovi. È troppo presto per fare un’analisi. L’importante è che si trovino bene, che capiscano il modo di giocare. Se sono qui significa che sono forti. L’anno scorso dopo l’Inter avevamo una grande chance, poi abbiamo sbagliato qualche partita. Il prossimo anno tenteremo di non sbagliare”. Il rapporto tra Leiva e Inzaghi: “Il mister è il simbolo della Lazio. È qui da tanti anni come giocatore e allenatore. Ha creduto in me, mi ha dato la possibilità di giocare. È stato importante. Avere lui anche il prossimo anno significa che possiamo proseguire questo percorso”. Dove può arrivare la Lazio in Europa League? “Ogni anno partiamo per vincere, altrimenti non ha senso cominciare il campionato, la Coppa Italia e l’Europa League. A maggio tireremo le somme. Due anni fa abbiamo fatto un grande percorso. Speriamo di andare il più avanti possibile”. Dove collochi la Lazio? “Dobbiamo aspettare, è troppo presto. Ora pensiamo solo a prepararci. Vedremo quando inizieranno le partite vere. Abbiamo la squadra per arrivare tra le prime quattro o cinque. L’anno scorso non è stato un bel campionato il nostro”.  Quanta rabbia l’Atalanta in Champions? “Rabbia no. L’Atalanta ha meritato, ha fatto meglio di noi. Dobbiamo analizzare, tutti cominciano da zero. Speriamo di fare meglio e fare risultati migliori”. Sei stato premiato per due anni come giocatore dei tifosi: ora i tuoi obiettivi personali? Quali qualità stai scoprendo? “Spero di vincere anche il terzo anno (ride, ndr). Il mio è un ruolo importante. Mi sono trovato bene, l’allenatore mi ha dato fiducia. Anche prima le mie qualità le avevano intraviste altri tecnici”. È una Lazio più spensierata rispetto all’anno scorso? “È importante imparare dagli errori, speriamo di non rifarli. Ogni anno la squadra lavora insieme, quindi migliora costantemente L’anno scorso abbiamo fatto una bellissima Coppa Itali ma in campionato volevamo fare meglio. Cercheremo di iniziare bene e di finire in una posizione più alta in classifica”.

SEGUICI ANCHE SU TWITTER

 

 

Continua a leggere
Pubblicità