LA NOSTRA STORIA Bobo gol: Christian Vieri compie gli anni

Il 12 luglio del 1973 a Bologna nasce Christian Vieri. Centravanti molto prestante e potente fisicamente. Il soprannome ‘Bobo’ spesso diventa ‘Bobo Gol’ per la sua grande attitudine a siglare reti di ogni genere.

I PRIMI PASSI

Figlio d’arte. Il padre decide di trasferirsi con tutta la famiglia a Sydney per allenare il Club Marconi. Squadra simbolo della comunità italiana presente in Australia. È lì che Vieri cresce e muove i primi calci. Entra a far parte del Club Marconi nel ruolo di difensore sinistro ma realizza più reti degli attaccanti e quindi viene spostato nel reparto avanzato.

IL RITORNO IN ITALIA

Nel 1988 si trasferisce a Prato dai nonni paterni e inizia ad allenarsi con gli allievi del Prato. Dopo pochi mesi viene tesserato dal Santa Lucia. Christian ha un bel ricordo di quel periodo: “Il Santa Lucia non mi pagava nulla così il nonno, che è stato calciatore anche lui, mi promise 5.000 lire a rete. Prima partita disputata quattro gol. 20.000 lire di premio!”. Bobo segnava regolarmente e il nonno dovette ridurre il compenso a 1.000 lire a rete. Dopo un campionato giocato negli allievi nazionali del Prato passa tre stagioni con il Torino. Prima nella primavera e poi in prima squadra agli ordini di Emiliano Mondonico.

L’ESORDIO IN SERIE A

Vieri esordisce in A nel 1991. A novembre del 1992 viene ceduto in prestito al Pisa ma si infortuna e viene operato al legamento esterno della caviglia. La stagione dopo passa al Ravenna, in serie B. Quindi al Venezia e nel 1995 all’Atalanta. La stagione 1996/1997 è quella dell’esplosione definitiva. Passa alla Juventus dove vince Scudetto, Supercoppa Europea e gioca la finale di Champions League perdendola contro il Borussia Dortmund. A fine stagione si trasferisce all’Atletico Madrid, con cui vince il titolo di capocannoniere della Liga segnando 24 gol in 24 partite.

L’ARRIVO ALLA LAZIO E IL PASSAGGIO RECORD ALL’INTER 

Nel 1998 passa alla Lazio di Sergio Cragnotti. Con i biancocelesti vince la Coppa delle Coppe al Villa Park di Birmingham, realizzando anche una rete nella finale vinta 2-1 contro il Maiorca. Bobo ricorda quella sfida come una delle più belle della sua vita. Nella stagione 1999/2000 Moratti lo porta all’Inter per la cifra record di novanta miliardi. Nel giugno 2005, con un anno di anticipo rispetto alla scadenza del contratto, Vieri e l’Inter di comune accordo ufficializzano il divorzio. Pochi giorni dopo la separazione arriva la notizia che passa al Milan.

TOCCATA E FUGA ALL’ESTERO

All’inizio del 2006 è al Monaco. A marzo riporta un serio infortunio che lo costringe a rinunciare ai tanto attesi campionati mondiali. Nel 2006-2007 firma un contratto annuale con la Sampdoria ma ad agosto rescinde. Dopo alcune settimane firma con l’Atalanta un contratto che prevede che l’ingaggio dipenderà dal contributo che riuscirà a dare. Scaduto il contratto passa alla Fiorentina a parametro zero. Alla fine di ottobre 2009 annuncia il suo addio al calcio giocato.

Nel 2000 ha recitato nel film ‘Faccia di Picasso’ di Massimo Ceccherini. Nel corso degli anni è comparso in molti spot televisivi. Nel 2012 partecipa come concorrente all’ottava stagione di ‘Ballando con le stelle’, il talent show di Rai 1, classificandosi al quinto posto. Dal 24 marzo 2012 partecipa a ‘Ballando con te’ (spin-off di ‘Ballando con le stelle’).

Nel 2013 è protagonista con Marco Delvecchio del programma tv ‘Bobo&Marco – I Re del ballo’ su Sky Uno. Dal 22 aprile 2014, in vista del Mondiale, diventa opinionista e ospite del canale BeIN Sports negli studi di Miami. Opinionista sempre di BeIN negli studi di Parigi per l’Europeo 2016 e i Mondiali 2018.

SEGUICI ANCHE SU GOOGLE EDICOLATWITTER E FACEBOOK

LACRONACADIROMA.IT – SEGUI LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK