LA NOSTRA STORIA L’ex biancoceleste Cristiano Bergodi

Il 14 ottobre 1964 a Bracciano nasce l’ex difensore della LazioCristiano Bergodi. Dopo aver iniziato a giocare nel Casalotti nel 1980 approda nelle giovanili del Pescara. Promosso in prima squadra nel 1984, disputa tre campionati di Serie B (l’ultimo vinto) e due di Serie A.

Nel 1990 è acquistato dalla Lazio. Con i biancocelesti vince subito il Trofeo Città de la Linea, la Coppa delle Capitali nel 1992 e il Memorial Pier Cesare Baretti nel 1994. Giocatore dal carattere deciso e generoso, tifoso biancoceleste e per questo molto amato dai tifosi laziali. Cristiano Bergodi ha dato il meglio nei numerosi derby giocati.

LA CARRIERA DA ALLENATORE

Una volta appesi gli scarpini al chiodo intraprende la carriera di allenatore. Nel 2002 guida l’Imolese in Serie C2. Successivamente allena il Sassuolo. Dal 2004 diventa vice di Domenico Caso alla Lazio ma a dicembre con l’esonero del tecnico lascia i biancocelesti. Nel 2005 Angelo Gregucci lo chiama al Lecce come vice. A novembre viene nominato allenatore del Naţional Bucarest. Successivamente allena il Cluj, il Rapid Bucarest, il Politehnica, la Steaua Bucarest. Nel 2010 torna in Italia diventando il tecnico del Modena. A novembre viene sollevato dall’incarico ma dopo l’esonero del successore Agatino Cuttone torna al club emiliano. Nel 2012 diventa allenatore del Pescara in Serie A, assumendo l’incarico di tecnico nella squadra in cui era cresciuto da giocatore. L’anno dopo torna in Serie B al Brescia. Nel 2015 dopo otto anni torna alla guida del Rapid Bucarest fino alla fine della stagione. A settembre passa alla guida del Târgu Mureș. Dopo appena tre mesi, nonostante gli ottimi risultati ottenuti, è costretto a dimettersi a causa della crisi finanziaria della società. Nel 2016 torna di nuovo al Modena ma non riesce a salvare la squadra dalla retrocessione. L’8 novembre 2018 con la squadra all’ultimo posto firma un contratto per il club romeno del Voluntari.

SEGUICI ANCHE SU GOOGLE EDICOLA, TWITTER E FACEBOOK