Seguici sui Social

News

LAZIO CELTIC Tifosi scozzesi aggrediti e accoltellati: valanga di arresti

PUBBLICITA

Pubblicato

il

Celere, polizia: scontri piazza della libertà
PUBBLICITA

LAZIO CELTIC Tifosi scozzesi aggrediti e accoltellati: valanga di arresti tra gli ultrà biancocelesti ma non solo.

LAZIO CELTIC Tifosi scozzesi aggrediti e accoltellati. E’ purtroppo triste il bilancio del post partita di Europa League. Nella notte 12 ultras biancocelesti sono stati infatti arrestati dai poliziotti della Digos. Il motivo una tentata aggressione ai danni dei supporter del Celtic, avvenuta in piazza Risorgimento, in zona San Pietro, nel post partita. Fortunatamente l’intervento degli agenti ha impedito che le due fazioni venissero a contatto. I dodici avevano provato a fuggire nascondendosi in palazzi della zona, ma sono stati poco dopo rintracciati dalla Digos. Oggi saranno processati con rito direttissimo.

  SS Lazio Onlus, nasce la nuova fondazione benefica biancoceleste

Sempre nella notte un altro tifoso scozzese è stato accoltellato nel centro di Roma. E’ accaduto intorno alle 2.30 in viale Giulio Cesare, nel quartiere Prati. Sul posto, oltre al 118, sono intervenuti per i rilievi del caso i carabinieri della compagnia San Pietro, del Radiomobile e del Nucleo Investigativo. L’accoltellato, un 20enne, è stato trasportato all’Ospedale Santo Spirito in codice giallo. Si cerca ora il responsabile. Infine, in via Giolitti, zona Termini, i carabinieri della stazione Casalbertone hanno arrestato un cittadino del Marocco di 44 anni per tentato furto ai danni di un tifoso del Celtic. Si cercano i complici che si sono dati alla fuga.

SEGUICI ANCHE SU TWITTER


Conferenza stampa

Conferenza stampa, Inzaghi: “Sinisa è un amico oltre che un grande allenatore”

Pubblicato

il

Inzaghi

I commenti dell’allenatore della Lazio a un giorno dal match di Bologna

Formello. Simone Inzaghi durante la conferenza stampa di oggi ha rivolto parole affettuose verso Sinisa Mihajlovic, allenatore della squadra che la Lazio affronterà domani a Bologna ma anche ex giocatore biancoceleste. “Il Bologna, è un’ottima squadra, con buonissime individualità. Soprattutto mi fa piacere rivedere Sinisa, è un amico oltre che un grande allenatore: sicuramente avrà preparato la partita nel migliore dei modi, sarà una gara difficile da affrontare al meglio da subito». Sulla formazione non si sbilancia, anche se pesa l’assenza di Escalante. A pochi giorni dalla clamorosa sconfitta contro il Bayern Monaco, Inzaghi tira le somme: “Siamo reduci da una brutta sconfitta ma è nostro dovere smaltire al più presto ciò che è successo martedì e trasformarlo in carica positiva per la partita di domani. Sarà una gara delicata e dovremo affrontarla nel migliore dei modi“, conclude il mister.

Continua a leggere