Seguici sui Social

News

Lazio Musacchio: “Fiero di aprire un nuovo capitolo con questa squadra”

PUBBLICITA

Pubblicato

il

Lazio Musacchio
PUBBLICITA

Lazio Musacchio saluta i tifosi che da oggi potranno contare sull’argentino

Lazio Musacchio saluta i tifosi biancocelesti – Il 30enne inizierà la sua nuova avventura oggi. Sicuramente considerata la sua esperienza, diventerà presto un punto fermo della difesa che come si è visto ieri sera, specialmente sul lato destro aveva bisogno di rinforzi. Nella giornata di ieri è arrivata la sua ufficialità, potrebbe già esordire domenica contro l’Atalanta al posto di Patric uscito anzitempo dopo una brutta prestazione nel match di ieri. Ecco le parole del nuovo calciatore biancoceleste: “Si apre un nuovo capitolo e sono davvero fiero di poterlo fare con la prima squadra della Capitale!”. Il difensore indosserà la maglia numero 37 come ai tempi del River Plate.


News

JUVE LAZIO Inzaghi: “Sono arrabbiato per il primo gol. Siamo in ritardo per la Champions”

Pubblicato

il

Lazio inzaghi

JUVE LAZIO Inzaghi sbaglia i cambi togliendo Leiva in un momento cruciale della partita e dopo appena 5 minuti subisce il gol 2-1

JUVE LAZIO Inzaghi a Dazn: “Io penso che sia difficile commentare un 3-1 per quello visto in campo. In questo momento forse dobbiamo fare di più rispetto a quello visto durante le partite. Stavamo sull’1-0 e avevamo tenuto bene il campo e sull’1-1 abbiamo avuto una traversa, inoltre il 2-1 ce lo siamo fatti da soli dando la palla a loro per il contropiede e anche il 3-1 era evitabile con quel fallo che non serviva. Chiaramente siamo in ritardo ma ci sono tante partite, avevamo fatto una rincorsa importante ma in quel momento poi ci sono mancati degli uomini importanti ma una squadra forte deve andare avanti nonostante le assenze e tutte le problematiche emerse”.

A me fa arrabbiare il primo gol perché siamo arrivati fino al 37′ senza subire tiri in porta e poi è arrivato un tiro-cross che poteva essere evitabile, quindi mi dispiace più per questo gol che per il secondo. Probabilmente quest’anno la squadra è ben costruita, ma nel momento migliore nostro dopo aver centrato la qualificazione e aver passato il girone ci sono venuti a mancare Radu e Ramos che sono troppi in contemporanea, specialmente perché c’era l’ottavo di Champions e avevamo raggiunto il terzo posto. Dispiace e ora dovremo guardare al domani pensando a queste ultime partite che ci rimangono cercando di recuperare più punti possibile per ottenere la Champions”.

Continua a leggere