Seguici sui Social



Articolo copertina

Lazio Crotone Inzaghi: “Momento delicato, voglio una squadra vera”

Pubblicato

il

Inzaghi
PUBBLICITA

Lazio Crotone Inzaghi – Alla vigilia del match, il tecnico ha presentato la partita e analizzato il momento della squadra

Lazio Crotone Inzaghi: “Affrontiamo una squadra reduce da un’ottima vittoria e che ha cambiato allenatore da poco tempo. Il Crotone gioca bene a calcio, farà certamente la sua partita e dovremo essere bravi ad approcciarla bene. Siamo reduci da un periodo delicato, dovremo tornare alla vittoria ma sappiamo che non sarà semplice. Abbiamo perso contro la Juventus in malo modo, avevamo giocato il primo tempo al meglio: ci siamo disuniti dopo aver subito il gol del pareggio. La gara dell’Allianz Stadium, però, rappresenta ormai il passato. Ora bisogna guardare al futuro, testa al Crotone: sarà una gara da approcciare nel migliore dei modi.

PARTITA DA VERA LAZIO

La squadra ha lavorato bene in questi giorni, oggi è prevista l’ultima seduta che sarà utile per valutare i giocatori a disposizione. Dovremo fare una partita da vera Lazio. Immobile si è meritato la vittoria della Scarpa d’oro per tutto il lavoro svolto in questi anni. Dell’uomo dietro al calciatore ne ha parlato benissimo ieri il Presidente Lotito. Sono felice che abbia ringraziato i suoi compagni di squadra, ma non avevo dubbi: è anche grazie a loro aiuto se è riuscito ad ottenere un riconoscimento tanto prestigioso”. Così Inzaghi ai microfoni di Lazio Style Radio.


Articolo copertina

Raul Moro, dopo la finale di Coppa Italia il rinnovo con la Lazio

Pubblicato

il

Raul Moro, dopo la finale di Coppa Italia il rinnovo con la Lazio. I biancocelesti vogliono tenersi stretto il gioiello della Primavera.

Raul Moro è sempre più un lusso per il settore giovanile. Lo ha dimostrato anche ieri contro il Verona, con due reti che hanno messo in evidenza tutte le sue doti. E che sono solo gli ultimi sigilli di un cammino davvero straordinario: ben 14 quelli collezionati in 13 presenze, praticamente uno a gara. Numeri che però, almeno finora, non sono bastati a garantirgli il salto tra i big. Che il giovane spagnolo ha visto una volta sola, il 20 luglio, nel finale della sconfitta allo Stadium contro la Juventus. Troppo poco per un ragazzo in cui la Lazio crede e su cui ha investito tanto. Intanto la scadenza del contratto (al 2022) si avvicina e con essa le sirene delle pretendenti, pronte a tutto per strapparlo a Formello. Lui finora non si è scomposto, alla Lazio sta bene e non ha chiesto la cessione. In cuor suo, però, spera fortemente, com’è naturale, di avanzare di livello. Per questo, Tare avrebbe deciso di inserirlo in prima squadra già dal prossimo ritiro di Auronzo. Non solo: il ds sarebbe già al lavoro con il procuratore per il rinnovo. L’idea sarebbe quella di un accordo quinquennale, anche se al momento l’intesa ancora non c’è. Le parti proseguiranno comunque i contatti nei prossimi giorni per garantire alla Lazio e al ragazzo un futuro roseo e ricco di soddisfazioni. Ovviamente l’uno accanto all’altro.

Continua a leggere

Articoli più letti