Seguici sui Social



News

Lazio Immobile: “Più gol con l’Italia. La Lazio punta in alto”

Pubblicato

il

Lazio Immobile
PUBBLICITA

Lazio Immobile è l’uomo simbolo di questa squadra e ha da poco ricevuto il premio guadagnato e conquistato nella scorsa stagione a suon di gol

Lazio Immobile mercoledì 10 marzo ha ricevuto in Campidoglio la Scarpa d’Oro vinta nella scorsa stagione. Un grande motivo d’orgoglio sia per la sua famiglia che per la Lazio. Avrebbe voluto coronare questa settimana realizzando una rete contro il Crotone ma purtroppo ciò non è avvenuto. La Gazzetta dello Sport ha voluto intervistare l’attaccante chiedendogli anche della Nazionale.

LE SUE PAROLE

“Sono felice di essere il terzo italiano a portare la Scarpa d’Oro in Italia, prima di me ci sono riusciti solamente Toni e Totti ed entrambi sono stati campioni del Mondo oltre che grandissimi giocatori. Sono orgoglioso di poter ammirare il mio nome vicino ai grandi del calcio”.

STADIO VUOTO

“Purtroppo non vedere i tifosi allo stadio penalizza un pochino, manca proprio la passione, l’emozione, sentire il boato dopo aver fatto un gol, andare a festeggiare con loro. Quindi decido di dedicare questo trofeo non solo alla mia famiglia e ai miei compagni ma anche ai tifosi”.

LAZIO

“Io e la mia famiglia ci troviamo molto bene a Roma, siamo contenti. Con la società e Inzaghi stiamo costruendo basi solide già da diversi anni per puntare a tantissime cose. Vogliamo arrivare sempre più su”.

MANCINI E L’ITALIA

“La mancata qualificazione al Mondiale è sicuramente stato il momento più buio e deludente della mia carriera. Da quando c’è Mancini stiamo facendo un grandissimo lavoro, è arrivato nel 2018 e i risultati parlano chiaro. I tifosi ora sono nuovamente contenti. Abbiamo una grandissima squadra con tanti giovani di ottime prospettive. Siamo molto ottimisti e inoltre le gare del girone si svolgeranno a Roma: abbiamo più motivazioni. Segno pochi gol con la maglia azzurra? A quanto pare ne avevo realizzati così tanti con le maglie dei club che avevo esaurito la mia polvere con gli azzurri (ride, ndr). E’ vero, devo lavorare sulla mia media”.


News

Calciomercato Lazio: Da Mustafi a Maksmovic, tutti i nomi a parametro 0

Pubblicato

il

Calciomercato Lazio Maksimovic

Calciomercato Lazio – La stagione sta per concludersi, i biancocelesti sono in lotta per la qualificazione in Champions, ma per poter avere maggiori chances nella prossima stagione bisogna arricchire la rosa. Questo infatti è il momento in cui le società iniziano a muoversi in vista del mercato estivo, cercando di portare al più presto i nuovi giocatori. La Lazio per piazzare il colpo dovrà aspettare di capire a quale competizione europea parteciperà, ma nel frattempo può già individuare i giocatori che andranno in scadenza a 0 e quindi non sarà necessario spendere nulla per il cartellino.

CALCIATORI A 0

Il reparto dove bisognerà avere più rinforzi è senza dubbio quello difensivo. Musacchio dovrebbe abbandonare a fine stagione mentre Hoedt potrebbe essere riscattato a 5 milioni e a quel punto la Lazio avrebbe ben 5 difensori: Radu, Hoedt, Acerbi, Luiz Felipe e Patric. Il contratto di quest’ultimo scadrà nel 2022 e forse se non dovesse venirgli rinnovato potrebbe essere messo sul mercato e a quel punto i difensori da prendere saranno 2. In uscita dal Napoli c’è Nikola Maksimovic, difensore che potrebbe dare il suo apporto alla Lazio, accostato più volte durante il mercato invernale, a giugno sarà libero di firmare a 0. Oltre a Maksimovic che conosce bene il campionato italiano ci sono: Mustafi, Balbuena e Dragovic, Sakho; questi 4 oltre al quasi ex Napoli sono le piste più percorribili e facili. A 0 ci sono anche dei top player che al momento non sono in orbita biancoceleste a causa del loro ingaggio elevato: Sergio Ramos, Alaba, Garcia, Thiago Silva e David Luiz. Uno dei parametri 0 potrebbe affiancare il sogno di mercato difensivo: il laziale Romagnoli. Oltre alla difesa si pensa anche all’attacco, nel mirino c’è sempre il colombiano Borré a 0 che ha strizzato l’occhio ai biancocelesti e aspetta una loro chiamata

Continua a leggere

Articoli più letti