Reina ritiro: “Forse un paio d’anni e smetto”

Reina ritiro – In un'intervista il portiere della Lazio si racconta: "Quando non sentirò più le farfalle nelle stomaco sarà il momento di dire addio".

reina

Reina ritiro – In un’intervista  a FourFourTwo Magazine il portiere della Lazio, Pepe Reina si racconta.

“La Champions League deve una coppa alla famiglia Reina. Se non ce l’ha fatta mio padre e non ce l’ho fatta io, probabilmente sarà mio figlio a conquistarla”. Il figlio Luca infatti, gioca come portiere nelle giovanili della Lazio e sembra seguire le orme del nonno e del padre. Così tra superstizioni, voglia di vincere e il ricordo dell’occasione mancata della vittoria della Champions League, Pepe Reina parla anche del suo ritiro.

Reina ritiro

Reina ritiro: “Forse un paio di anni?”

“Il segreto della mia longevità sta nell’amare davvero quello che faccio […]. Amo il calcio, essere un portiere. È uno stile di vita. La dedizione è l’aspetto più importante. Per essere ai massimi livelli, uno, tre, quattro o cinque anni, il talento basta. Ma per vent’anni questo non è garantito. Non è facile. Non so per quanto tempo giocherò ancora. Forse un paio di anni? Penso che quando non sentirò più le farfalle nello stomaco sarà il momento di dire addio”.