Ceccarelli: “La Lazio è il passato. Ecco cosa non è andato”

Lazio

Tommaso Ceccarelli, ex talento della Primavera biancoceleste, racconta la sua rinascita dopo la rottura del crociato per ben due volte nello stesso anno.

“Il mio sogno più grande? Spero di non avere più infortuni”. È questo il desiderio di Tommaso Ceccarelli ai microfoni di Gianlucadimarzio.com. “Quando ho subìto il secondo infortunio per un attimo ho pensato di mollare: sono rimasto svincolato per un mese e mezzo. Sono riuscito a farmi forza anche grazie al sostegno della mia famiglia e della mia ragazza. Ma la maggior parte del merito me lo voglio prendere io perché ci ho sempre creduto, non ho mai mollato. 

IL PRESENTE

Al momento Ceccarelli milita nel Prato, in Serie C: “Fisicamente sto molto bene. Fortunatamente ho avuto la possibilità di poter prendere parte al ritiro estivo. Il mio obiettivo è arrivare in doppia cifra, in modo da attirare le attenzioni di società di categoria superiore. Punto a quello. La speranza di arrivare in Serie A c’è sempre, ma per ora sono concentrato ad approdare in B”.

RIMPIANTO LAZIO

“Sono attaccatissimo alla mia città, ci torno spesso. Ho giocato nella Lazio più di 10 anni, ho dei ricordi bellissimi, ma ormai è il passato. Non so cosa sia andato storto, forse sono state fatte scelte sbagliate da entrambe le parti. La Lazio mi aveva anche proposto un rinnovo, ma io ho deciso di prendere un’altra strada perché in quel momento mi ero sentito trascurato”. Infine sul mancato passaggio al Pescara di Zeman qualche anno fa: “Era tutto fatto, ma alla fine con la Lazio non riuscirono a trovare l’accordo economico, fu una grande delusione per me”. 

METTI MI PIACE SULLA NOSTRA NUOVA PAGINA FB>>>CLICCA QUI

SEGUICI SU TWITTER>>>CLICCA QUI