Thomas Strakosha: dalla Serie B alla sfida al grande Gigi Buffon

Thomas Strakosha portiere della Lazio

E’ recuperato e scenderà in campo contro la Juventus. Per Inzaghi è ormai insostituibile. Da bambino acerbo a ragazzo già maturo. E’ cresciuto il portiere della Lazio e dell’Albania, Thomas Strakosha. In settimana è tornato in anticipo dalla Nazionale per un fastidio muscolare. Ma, ieri pomeriggio, si è allenato con Grigioni. Le sue parate si sono rivelate decisive come gol. Ha istinto e grandi doti tecniche, ha impressionato tutti e salvato in più di una occasione la squadra. Si è preso la scena, ha esordito a Milano lo scorso anno e da allora ha ribaltato le gerarchie. Tutto merito del lavoro.

Strakosha ha continuato a sudare ed è diventato leader a 22 anni. Sempre decisivo. Come lo fu anche su Cuadrado nella finale di Supercoppa con la Juventus. Una parata da fuoriclasse su colpo sicuro del colombiano. Senza dubbio, come riporta Il Tempo, uno tra gli interventi più importanti della sua giovane carriera. Il portierino è figlio d’arte, papà Fotaq è stato un punto di riferimento per i tifosi albanesi. La Lazio lo ha già blindato. L’ufficialità sul rinnovo non è arrivata ma non ci dovrebbero essere problemi. Strakosha è legato all’ambiente biancoceleste, è cresciuto a Roma e a Formello si sente a casa. L’albanese è migliorato anche grazie ai suggerimenti del club manager Angelo Peruzzi. Spesso si fermano a parlare, discutono di questioni tecniche, per Thomas è un punto di riferimento. Con la Juve si ritroverà davanti il portiere più forte degli ultimi venti anni. Una sfida nella sfida con Buffon. L’estremo difensore capitolino sogna la Champions League e proverà a raggiungerla con la Lazio. Il cammino verso la gloria è appena cominciato.

LEGGI ANCHE LE PAROLE DI SCONCERTI SU INZAGHI

SEGUICI SU TWITTER

LEGGI ANCHE DI CAICEDO E LOTITO IN POSA A FORMELLO