VERSO LAZIO PALERMO – Così il doppio ex Mutarelli: “Lazio favorita. Che bravo Inzaghi”

Massimo Mutarelli, doppio ex, ai microfoni di Radio Incontro Olympia

GLI ANNI CON LA LAZIO

“Come importanza per la squadra i due gol, quello contro la Roma e quello contro la Dinamo Bucarest, sono alla pari. Per la gente probabilmente vale ancora oggi di più quello del 3-0 ai giallorossi. Fu un derby particolare. La Roma veniva da un’annata incredibile. Noi fummo bravi a interpretarla nel modo giusto con un pizzico di presunzione in meno rispetto a loro. Erano molto sicuri di vincere. Noi ne approfittammo”.

LA LAZIO ATTUALE

“Vedo una squadra sempre determinata che si diverte. L’approccio non è mai sbagliato. Il discorso del risultato non è poi legato a quello. Ci sono dei giovani forti e promettenti. Ci sono delle analogie. Sono partiti in sordina anche loro ma gli va dato merito di aver creato un gruppo forte. A Simone Inzaghi vanno fatti solo i complimenti. È arrivato in una situazione anomala ed è stato bravo dall’inizio a responsabilizzare i calciatori d’esperienza. Questo gli ha agevolato il lavoro. Per il futuro prenderei un calciatore per ruolo. Con tre competizioni mi servono ricambi validi e forti. Più che ne sono meglio è. Le tre competizioni ti portano via tantissime energie”.

SU LAZIO PALERMO

“Non avendo niente da perdere i rosanero possono fare la gare perfetta. La Lazio però difficilmente sbaglia l’approccio. Sono sicuro che Simone darà le motivazioni giuste. Il pronostico non lo voglio fare altrimenti porta male ma credo che la Lazio non vorrà certamente perdere punti”.