AURONZO CONFERENZA Inzaghi: “Siamo carichi. Milinkovic…”

Simone Inzaghi allenatore della Lazio in conferenza stampa

AURONZO CONFERENZA Inzaghi — Nella giornata odierna, ultima del ritiro biancoceleste, il tecnico piacentino è intervenuto in sala stampa e ha detto la sua sul momento della squadra a 20 giorni dall’inizio della stagione

AURONZO CONFERENZA Inzaghi — Nella giornata odierna, ultima del ritiro biancoceleste, il tecnico piacentino è intervenuto in sala stampa e ha analizzato il momento della squadra a 20 giorni dall’inizio della stagione.

Alla luce di questo ritiro, si prospetta un salto di qualità?

I ragazzi hanno lavorato molto bene. L’unica pecca è stata l’assenza di Strakosha e Marusic, ma ci auguriamo di recuperarli al più presto”.

Hai perso 2 giocatori ma la società te ne ha regalati 7. Sei soddisfatto?

Sono molto soddisfatto. Abbiamo acquistato giocatori che ci permetteranno di gestire le energie che in passato sono mancate. Al momento si tratta solo di un bilancio provvisorio, ma molto dipenderà dalla permanenza di Milinkovic”.

C’è margine per far sì che Milinkovic rimanga o c’è preoccupazione a riguardo?

“Ho parlato con il giocatore. Sarebbe voluto venire in ritiro per aggregarsi alla squadra ma ho preferito averlo a disposizione con noi direttamente da lunedì. Il mercato è ancora aperto e tutto può succedere, ma ci auguriamo che rimanga con noi”.

Obiettivo Champions?

L’obiettivo è quello di fare una grande stagione all’insegna di gioie e vittorie, sulla falsariga dei ritmi degli ultimi anni”.

Lo scorso anno di questi tempi si diceva che la Lazio partiva indietro rispetto alle altre. Cosa è cambiato?

“Non è ancora tempo di fare discorsi di questo tipo. Siamo carichi per la nuova stagione. C’è tanto entusiasmo e vogliamo dare il massimo per la maglia e per la nostra gente”.

Ti aspetti altri acquisti dal mercato? Che modulo hai in mente con l’arrivo di Badelj?

L’acquisto di Badelj è importante. Si tratta di un profilo di caratura internazionale che ci permetterà di valutare diversi moduli. Avevo chiesto Gomez per sostituire Felipe Anderson ma sono convinto che Correa potrà fare al caso nostro”.

C’è un reparto da migliorare?

In questo momento siamo al completo e la squadra gira nel migliore dei modi. Sicuramente bisognerà sfoltire la rosa, ma valuteremo insieme alla dirigenza”.

In merito all’Europa League, quale sarà l’obiettivo della Lazio? Chi sono invece i rigoristi designati?

Bisogna crederci fino in fondo. Lo scorso anno abbiamo provato a mettere in campo tutte le nostre armi ma purtroppo non è andata come speravamo. Sicuramente stiamo lavorando bene e proveremo a fare ancora meglio. Il rigorista designato è Immobile, in alternativa ci sarà Luis Alberto”.

Tornando sul mercato, in attacco è probabile la partenza di Caicedo?

“Sono pienamente soddisfatto dell’impiego di Caicedo nella scorsa stagione. Ha lavorato bene senza mai tirarsi indietro ed è ben inserito in gruppo. Sono convinto che potrà dare ancora molto alla causa. Rossi sta facendo bene in ritiro e con la società valuteremo il da farsi in merito”.

Nel caso in cui partisse Milinkovic, la società ha già una soluzione in mente?

“Di voci in merito se ne sentono tante. Mi auguro rimanga, se dovesse partire sarebbe tutto più difficile ma confido nella società”.

La difesa è solida?

Stiamo lavorando tanto sotto questo aspetto. Lo scorso anno abbiamo preso molti gol e dobbiamo migliorare sotto questo punto di vista, ma da Acerbi ai veterani stanno tutti lavorando al meglio”.

Chi sarà il terzo portiere nella prossima stagione?

Le gerarchie in porta sono abbastanza definite. Il titolare sarà Strakosha e il suo vice Proto. Il terzo con molta probabilità sarà Guerrieri, ma Adamonis sta lavorando bene e ha tanti margini di crescita”.

Lo scorso anno il fattore arbitrale è stato determinante ma si è deciso di evitare polemiche in merito.

Nella stagione passata se ne è parlato tanto. Ci sono stati episodi poco chiari sotto gli occhi di tutti. In ogni caso preferisco non parlare di arbitri ma solo di calcio giocato, e in questo senso le risposte le darà il campo”.

Luiz Felipe potrebbe essere il sostituto di Caceres?

Può giocare in tutti i reparti della difesa, mi ha dato grandi soddisfazioni e in di lui c’è grande fiducia”.