Crisi Lazio, Rambaudi: “Squadra e tecnico in confusione”

La Lazio in crisi dopo la cinquina rimediata a Napoli, secondo l’ex laziale Roberto Rambaudi il motivo è: “Vedo tanta confusione in casa Lazio – le sue parole ai taccuini di Tuttomercatoweb.com – a cominciare da Pioli, tecnico che stimo moltissimo ma che è stato coinvolto in questa fase. Secondo me anche la campagna acquisti ha inciso, regalando una squadra più debole. Ledesma se ne è andato e non esiste un sostituto di Biglia. Mauri è indietro non avendo fatto la preparazione con la squadra. E Matri, un ottimo acquisto, doveva arrivare prima. I giovani sono buoni in ottica futura, ma non permettono di alzare l’asticella”.  Un confusione generale d un ambiente meno compatto rispetto all’anno scorso, le motivazioni alla base del pesante ko di Napoli: “E’ frutto di questa confusione. La Lazio ha regalato la partita non facendo il proprio gioco ma basandosi su quello del Napoli. Non incolpo e non assolvo nessuno, la sconfitta è frutto degli errori di tutti. Per questo dico che è mancata la squadra, non un singolo”. E su Felipe Anderson, giocatore di talento e di nuovo alla ricerca di se stesso: “E’ un giocatore forte ma fragile mentalmente e con poca continuità – conclude – adesso tutti sono nel dubbio e vogliono capire se Felipe Anderson è quello delle 10 partite fatte da giocatore vero lo scorso anno o quello visto nel resto della sua esperienza italiana. La risposta, ovviamente, dovrà darla solo lui”.

Da non perdere

Iscriviti alla Newsletter

Per le ultime notizie sulla Lazio iscriviti alla newsletter. E' GRATIS