Lazio tensione in allenamento. Allarme difesa in Europa

La Lazio in quel di Formello sta lavorando forte per ritornare al top già contro l’Udinese. Nell’ambiente biancoceleste c’è tensione -come sottolineato dall’edizione odierna del Corriere dello Sport – infatti ieri in allenamento s’è sfiorata la rissa tra Braafheid e Radu, sono stati divisi dai compagni. La tensione è rientrata dopo pochi istanti, hanno continuato ad allenarsi regolarmente. Intanto i nazionali stanno rientrando alla spicciolata, oggi il gruppo sarà completo agli ordini di Pioli. Sul fronte infortunati dopo lo spavento per le condizioni di de Vrij, anche Antonio Candreva è tornato acciaccato dall’impegno con gli Azzurri a causa di una contusione al polpaccio sinistro. Candreva sarà rivisitato oggi, non sono scattati allarmi rossi, è bene attendere aggiornamenti.

ALLARME DIFESA – L’assenza di de Vrij crea problemi seri: toccherà alla strana coppia Mauricio-Gentiletti domenica con l’Udinese. Ma contro il Dnipro (giovedì 17 settembre) il brasiliano non ci sarà, deve scontare un turno di stop in Europa. Fu espulso (doppia ammonizione) nel preliminare di Champions, nel match di ritorno contro il Leverkusen, la squalifica è scattata in Europa League. De Vrij ha bisogno di riposo, non può essere rischiato, facendolo giocare si commetterebbe l’errore compiuto dall’Olanda. Pioli non ha molte alternative: una si chiama Hoedt, l’altra si chiama Radu, l’ultima riporta alla difesa a tre (disastrosa in Champions). Il baby olandese non ha ancora esordito, è pronto? Il romeno andrebbe adattato da centrale arretrando Lulic in difesa.