Seguici sui Social

News

Formello – Out Kishna, in porta gioca Guerrieri?

Pubblicato

il

Guido Guerrieri con la maglia della Lazio
PUBBLICITA



Ultimi ritocchi questa mattina per la Lazio in vista della sfida di stasera contro il Rosenborg (probabili formazione QUI). Sfida alla quale non parteciperà Kishna, che ha sostenuto un provino: l’olandese è entrato in campo prima dei compagni e ha svolto alcuni giri di corsa lungo il perimetro del terreno, interrotti solo per qualche minuto per confrontarsi con Pioli. Probabile dunque il suo forfait, con Felipe Anderson che dovrebbe rilevarlo dal 1′. Per il resto, non dovrebbero esserci altri cambi di formazione rispetto alle previsioni di questi giorni: spazio dunque al 4-2-3-1, con in difesa Konko e Radu esterni e Mauricio-Hoedt al centro, Onazi e Cataldi mediani e il tris di trequartisti Candreva-Mauri-Felipe a supporto del terminale offensivo Matri. Unica sorpresa tra i pali, dove a sorpresa potrebbe fare il suo esordio il giovane ex Primavera Guerrieri, in ballottaggio con Berisha. Infine, lavoro differenziato per Biglia, Braafheid, Djordjevic e Patric, impegnati in una sfida di tiri dal limite contro la traversa, mentre nuovamente assente Morrison, ancora alle prese con il problema muscolare accusato ieri.


Continua a leggere
Pubblicità

News

Olimpiadi 2021: Italia salva, andrà a Tokio

Pubblicato

il

Firmato il decreto del consiglio dei Ministri sull’autonomia del Coni. L’Italia andrà alle Olimpiadi di Tokyo con il Tricolore e l’inno

L’ultimo Consiglio dei ministri del governo Conte bis ha salvato l’Italia da un’amara pagina di sport: è stato infatti approvato un decreto legge sull’autonomia del Coni. Evitata, di conseguenza, la sanzione da parte del CIO. Andando per ordine: in seguito alla riforma del primo Governo Conte, il Coni ha perso la propria autonomia a causa dell’ingresso nell’organo governativo Sport e Salute. La successiva riforma, concepita proprio per cancellare la precedente, non è bastata a evitare il rischio sanzione. Infatti il Comitato esige che a partecipare ai Giochi olimpici siano soltanto le nazioni che godono di autonomia sportiva. Nella fattispecie, l’Italia avrebbe violato l’articolo 27 della Carta Olimpica, secondo cui “i Comitati olimpici nazionali devono preservare la propria autonomia e resistere a pressioni di qualsiasi tipo, incluse quelle politiche, giuridiche, religiose o economiche”.

Continua a leggere
Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità
Novcom Agenzia

Articoli più letti