Seguici sui Social

News

Lazio Campione d’Italia 1915: lo striscione all’Olimpico per la petizione

PUBBLICITA

Pubblicato

il

PUBBLICITA

26.000 firme. La petizione lanciata dall’avvocato Gian Luca Mignogna per restituire alla Lazio il titolo del 1915, da assegnare ex aequo con il Genoa, sta arrivando sempre più vicina all’obiettivo delle 30.000 sottoscrizioni, fondamentale per presentare alla società e in FIGC l’istanza per la revisione del caso. In occasione del match casalingo contro il Frosinone, è stato esposto uno striscione in Tribuna Tevere che ha ricordato come la Lazio possa e debba essere considerata per l’assegnazione di un titolo che, oltre ad essere il primo della Capitale, sarebbe un sacrosanto riconoscimento a cento anni dal sacrificio di tanti atleti biancocelesti nella Grande Guerra.

Questo il link su Change.org per firmare la petizione per la Lazio Campione d’Italia 1914/15.

Fabio Belli

 

 


News

Gascoigne sulla Curva Nord: “La porterei con me all’Isola dei Famosi”

Pubblicato

il

Parole al miele di Paul Gascoigne sulla Curva Nord, alla vigilia della partecipazione dell’ex asso inglese all’Isola dei Famosi.

Così Gascoigne sulla Curva Nord: “La porterei con me sull’Isola, oltre a mio padre. Ho adorato quei tifosi. Quando guardo le partite della Lazio, penso sempre ai cori che mi dedicavano“. Una nuova esperienza per ‘Gazza’, dopo anni di buio: “Sono affondato e riemerso. Adesso vorrei mettermi il peggio alle spalle e trovare pace“. Poi, tornando sui tifosi biancocelesti: “Furono straordinari con me. A Roma ho trascorso tre anni e mezzo fantastici, nonostante l’infortunio. I ricordi più belli? Sicuramente il gol alla Roma nel derby. Ma anche quello al Pescara, dopo aver saltato quattro avversari“. Ricordi anche per gli ex compagni: in particolare Sclosa, Casiraghi e Signori, quelli con cui ha legato di più nella sua avventura capitolina. All’epoca sulla panchina biancoceleste c’era Dino Zoff: Gascoigne lo definisce una persona perbene, oltre che un mito del calcio. Infine, un pò a sorpresa, elogi per il ‘rivale’ sull’altra sponda del Tevere, Francesco Totti: “Un calciatore straordinario, che ha compiuto una grande impresa, un’intera carriera con una sola maglia“.

Continua a leggere