Seguici sui Social

News

CONFERENZA – Pioli: “Ho fiducia nella mia squadra. Morrison? Si sta allenando bene”

Pubblicato

in



Dopo le deludenti prestazioni contro Atalanta e Milan, la Lazio ha l’obbligo di ripartire, sopratutto in questa settimana dove si va incontro a 2 partite importanti che possono indirizzare nel bene o nel male la stagione: i ragazzi di prima dovranno affrontare una trasferta insidiosa contro il Rosenborg (partita da vincere per chiudere il discorso qualificazione da prima in classifica) poi 3 giorni dopo sarà la volta del derby con la Roma.
Queste le parole di Pioli in dal Lerkendal Stadion:

Due partite molto importanti, domani in palio ci sono punti fondamentali per il passaggio del turno, e poi il derby è il derby… Come ha visto la squadra?
Devono pensare a dare il massimo e portare a casa il massimo ogni gara. Non voglio parlare di reazione, perché è una cosa temporanea, dobbiamo trovare continuità e prestazioni importanti in serie. Abbiamo valori e dobbiamo riuscire a metterli sul campo“.

L’impressione è che la Lazio viene un momento non facile, cosa ci dice?
“Che nell’ultima partita non abbiamo dato il massimo. Dobbiamo quindi prepararci a mettere in campo le migliori prestazioni possibili.”

Gara dopo gara. Domenica ha detto che manca entusiasmo, avete trovato risposte?
Durante questi Messi ha sottolineato il fatto che la squadra deve crescere“.

Ma alcuni giocatori possono avere la sensazione di non crescere ancora?
Sicuro non trovare prestazioni e risultati con continuità non è bello. Io ho giocatori di qualità, spesso per tentare la giocata che hanno nel proprio bagaglio tecnico c’è bisogno di essere fiduciosi e tranquilli, al momento non è così…Sarebbe un grave errore pensare di aver raggiunto il massimo lo scorso anno”.

Come mai questa squadra non pareggia mai? Domani farà grande tournover?
“I numeri parlano chiaro, in un anno e mezzo abbiamo pareggiato poco. Proviamo a vincere e ci prendiamo dei rischi, ma credo sia la strada giusta e la mentalità che a me piace. Ci vuole però la consapevolezza che ogni tanto il massimo è un buon pareggio… Domani lavoreremo come sempre in ma la squadra sarà molto competitiva lo stesso.”

Troppo blackout in questa Lazio…cosa c’è?
“Domenica ci siamo inceppati, è indubbio. Le ultime prestazioni non hanno niente a che fare con le sconfitte di Verona e Napoli. Sapevamo cosa fare con il Milan, ma non ci siamo riusciti. Dobbiamo crescere e dimostrare di non essere quelli di domenica scorsa.

Nel post gara di Milan ha detto che il derby non vale doppio, ma di più... Queste parole rischiano di caricare troppo il derby?
“Non credo che delle mie parole possano influire su una gara che sappiamo tutti quanto vale. Ho grande fiducia nella mia squadra, sono certo che siamo in grado di gestire certe pressioni. Se vogliamo diventare una grande squadra dobbiamo saperle gestire bene.”

Può essere la serata di Morrison?
Può essere, si sta allenando molto bene con intensità e disponibilità e credo sia più dentro i meccanismi della squadra. Quindi credo possa essere la sua occasione”.

Non solo Lazio

Diletta Leotta, la verità sul legame tra lei e Ibrahimovic

Pubblicato

in

Diletta Leotta Ibrahimovic


Ecco le dichiarazioni della giornalista sportiva sul suo presunto flirt con il giocatore del Milan

Parla chiaro la giornalista sportiva più amata dal pubblico maschile sulle voci che la volevano coinvolta sentimentalmente con l’attaccante del Milan. In un’intervista che uscirà domani sul noto settimanale Chi, che la vede protagonista anche in copertina, la Leotta chiarisce finalmente la situazione. “Stare con un uomo impegnato è una cosa inaccettabile per i miei principi, con tutta la scelta che c’è nel mondo devi avere la lucidità di non metterti in situazioni sbagliate”.

La situazione sentimentale di Diletta Leotta

Adesso sono single. Sono sempre stata fidanzata, dovevo trovare il coraggio di ritagliarmi uno spazio per conoscermi nel profondo e fare scelte importanti, per riuscire a stare da sola sul divano a vedere un film senza dover rendere conto a nessuno”. Diletta commenta anche la fine del suo rapporto con Daniele Scardina: “Non rinnego niente, fra di noi c’è stato un amore profondo”.

Le scelte professionali : il passaggio a Dazn

Nell’ultima parte dell’intervista rilasciata a Chi la conduttrice di Dazn ricorda gli inizi professionali nell’ambiente del giornalismo sportivo come un periodo non semplice. “All’inizio non è stato facile, una collega mi aveva anche detto ‘ti hanno presa solo per le tette’, ma non ho certo lasciato Sky per questa ragione… Ho scelto di andare a Dazn perché era una nuova sfida e perché sentivo che il mercato della tv satellitare stava cambiando”.

Continua a leggere

Articoli più letti