Seguici sui Social

News

RASSEGNA STAMPA – Annullata Germania-Olanda

Pubblicato

in



Una bomba pronta ad esplodere in prossimità dello stadio di Hannover e un’altra nei pressi della stazione centrale. A poco più di un’ora dalla partita, è stata annullata l’amichevole Germania-Olanda, in programma ieri alle 20.45. Lo stadio è stato evacuato, gli altoparlanti hanno invitato gli spettatori presenti ad “andare a casa con calma”. Anche una veglia per le stragi di Parigi organizzata non lontano dallo stadio è stata interrotta dalla polizia. Insomma, l’impressione è che l’Isis stia vicendo la “guerra della paura” visto che solo 24 ore prima era stata cancellata, sempre per motivi di sicurezza, l’amichevole Belgio-Spagna. Si è giocato regolarmente invece a Wembley dove la Francia tornava in campo dopo la serata terribile del 13 ottobre. Prima del fischio d’inizio tutto lo stadio ha intonato La Marsigliese per ricordare e celebrare le vittime degli attentati di Parigi.

L’allarme Le notizie di diversi ordigni esplosivi presenti in città sono arrivate in rapida successione. Prima all’interno dello stadio, poi in prossimità dell’impianto, alla stazione, in un sala concerti. Alla fine il ministro dell’Interno della Bassa Sassonia, Boris Pistorius, ha riferito che nessun ordigno era stato rinvenuto né alcuna persona arrestata.

E allora perché sospendere la partita? A rispondere il ministro dell’Interno tedesco, Thomas de Maiziere, che parla di “valide ragioni” e, soprattutto, spiega di non poter rispondere nel dettaglio alle domande perché qualsiasi informazione getterebbe nel panico la popolazione. “La decisione di annullare la partita è stata dura e amara – sottolinea – ma in questa situazione così difficile la sicurezza della gente è prioritaria. So che la decisione è stata tardiva, ma non è stato possibile decidere prima”.

A quanto si apprende sarebbero stati i servizi segreti di un paese straniero a lanciare l’allarme. Secondo le prime indiscrezioni le forze dell’ordine avrebbero individuato un pacco contenente esplosivo all’interno dello stadio e persone sospette sempre nei pressi dell’impianto. Secondo diversi quotidiani, invece, gli artificieri avrebbero trovato nei pressi dello stadio un’ambulanza che conteneva esplosivi e tentava di entrare. Un secondo allarme ha invece riguardato la stazione centrale di Hannover che è stata parzialmente evacuata. All’interno, però, non sarebbe stato rinvenuto alcun ordigno.

Merkel e nazionale tedesca in un luogo sicuro Gli agenti hanno invitato la popolazione a restare in casa. Allo stadio doveva arrivare anche la Cancelliera, Angela Merkel, ma quando è stato dato l’allarme era ancora in volo verso la città e non è mai arrivata sugli spalti. Merkel era in compagnia del ministro dell’Interno, Thomas de Maiziere. La nazionale tedesca è stata condotta in un luogo segreto. L’autobus della squadra era sulla via dello stadio quando è stato diffuso l’allarme. Venerdì dopo l’amichevole con la Francia la nazionale aveva trascorso la notte nello stadio ed era poi rientrata il giorno dopo in Germania.

“Minacce credibili” Secondo il capo della polizia locale “l’amichevole è stata annullata perché la polizia tedesca ha avuto informazioni di minacce credibili”. Mentre il sindaco di Hannover, Stefan Schostok, ha dichiarato alla Bild: “Se c’è una situazione di pericolo, giusto prendere tali misure. Mi fido della polizia”.

Pericolo alla sala concerti Si è invece svolto regolarmente il concerto in programma alla “TUI Arena”. La polizia aveva evacuato la sala concerti di Hannover per motivi di sicurezza poco dopo aver deciso l’annullamento della partita. Alla “Tui Arena”, capienza 14.000 persone, era in programma un concerto della band tedesca The Sohne Mannheims.

Fonte : Il Tempo

News

CALCIOMERCATO LAZIO Callejon per sostituire Caicedo: la situazione

Pubblicato

in

Calciomercato Lazio Callejon


CALCIOMERCATO LAZIO Callejon – Lo spagnolo arriverebbe solo nel caso in cui Caicedo partisse

Calciomercato Lazio Callejon – L’opportunità di mercato potrebbe essere l’ex Napoli, Josè Maria Callejon. L’esterno si è liberato a paremetro 0 e ancora non si è accasato in nessuna squadra. Con lui, la Lazio potrebbe cambiare modulo in corso e giocare con una nuova soluzione, cosa che Inzaghi nelle ultime uscite, sta provando nei secondi tempi. Al momento ci sono stati dei contatti tra l’agente del ragazzo e la società. Lotito sta trattando in prima persona, anche se lo spagnolo, al momento non è ancora convinto, ma anche il nuovo acquisto Reina sta spingendo per far sì che il giocatore accetti. Si parla di un’offerta da ben 2 milioni più bonus per i prossimi due anni. Si proverà fino all’ultimo a portarlo a Roma ma prima però, dovrà partire Caicedo. L’attaccante ha già un accordo con la società dell’Arabia che offre pochi milioni alla Lazio per il suo cartellino.

Continua a leggere

Articoli più letti

Come disattivare il blocco della pubblicita per Cronache della Campania?