Ag. De Maio: “Non lo proporrò alla Lazio. In attacco? Meglio Pavoletti di Lapadula”

L’agente Fifa Diego Tavano, procuratore tra gli altri di Minala e De Maio, ha parlato ai microfoni di Cittaceleste tv. Queste le sue parole:

Su Minala: “E’ stato un anno un pochino sfortunato, sia a Latina che a Bari ha avuto un problema fisico ma poi lo aveva risolto. Resta un giocatore dal valore assoluto. Sto parlando con un club di serie A. A breve avrò un incontro con la dirigenza biancoceleste. Il sogno è quello di restare alla Lazio. Sulla partenza per il ritiro ancora non posso dirvi se andrà o meno ad Auronzo né se andrà alla Salernitana che resta una piazza importante. Si troverebbe meglio a giocare in serie A, dove può giocare molto la palla”.

Su De Maio: “In genere i giocatori di serie A già li conoscono e li vanno a cercare, non proporrò De Maio, in genere si propongono giocatori dall’Estero. Al momento quando parlerà con il direttore proporrò anche dei giocatori dall’Estero. De Maio ha appena rinnovato il contratto con il Genoa, se lo vorrà dovrà parlare con il Genoa. Tra Pavoletti e Lapadula punto su Pavoletti che ha dimostrato di essere molto forte e ha messo a dura prova molte difese della Serie A, Lapadula è ancora acerbo, ha fatto bene in serie B, ma il salto in serie A è tutto un altro calcio.

Sul discorso allenatori: “A me piace molto Simone Inzaghi sarei contento se rimanesse lui in prima squadra. Tra Bielsa e Prandelli, punterei su Prandelli che può fare bene in serie A. Candreva, Biglia e Keita sono tutti e tre giocatori molto appetibili, Keita è un talento assoluto che ha un costo molto alto. Candreva e Biglia sono maturi e farebbero comodo a molti top club. Non vedo una Juve distratta, secondo me ha la possibilità di puntare al sesto scudetto, la Juve avendo un bilancio positivo sta dominando ed è entrata nei top club d’Europa”.