Seguici sui Social

News

Focolari: “Asso Simone e la sua cura nei dettagli”

Pubblicato

in

Simone Inzaghi allenatore della Lazio


Per commentare la notizia del rinnovo di Simone con la Lazio è intervenuto sul Corriere dello Sport il giornalista e tifoso biancoceleste Furio .

LA SUA RICERCA NEI DETTAGLI

“Mi ricordo ancora perfettamente un piccolo fatto avvenuto quasi venti anni fa. Simone giocava in una grande . Era il mese di luglio e la squadra stava per andare in ritiro a Brunico. Mi telefonò chiedendo a me, uomo di montagna, un consiglio per le vacanze dell’allora moglie Alessia Marcuzzi. All’epoca fresca mamma di un bellissimo bambino. Li voleva vicino, ma per loro voleva il meglio del meglio. Mi fece tantissime domande e alla fine scegliemmo San Cassiano in Badia, dove peraltro Alessia passa ancora le sue vacanze. Racconto questo episodio solo per testimoniare l’accuratezza dell’uomo, la ricerca dei dettagli, la scrupolosità con la quale spianava la strada alla sua famiglia”.

L’INZAGHI ALLENATORE

“La stessa ricerca dei particolari che ho ritrovato nel giovane allenatore di una Lazio che ha stupito per il modo di giocare. E non solo. L’amalgama che ha saputo creare tra giovani e vecchi è stato alla base del successo di questa stagione. Inzaghi, più di chiunque altro, è stato il tecnico rivelazione di questo campionato. Dove, tra l’altro, si presentava praticamente da esordiente.
Chi lo conosce bene ci racconta della vigilia di ogni partita che lui passa a studiare l’avversario di turno. E poi è capace di mosse a sorpresa anche se l’avversario è, sulla carta, meno forte della sua Lazio. E’ successo qualche volta che non condividevo a priori le sue scelte di formazione o di impostazione tattica della partita, ma poi sul campo la ragione è andata praticamente sempre dalla sua parte. Ora ha rinnovato il suo contratto per altri tre anni. Questa è la notizia più bella per la Lazio, la sua Lazio. In un momento in cui le bandiere non vanno più tanto di moda, credo che i tifosi della Lazio possano sventolarne una. E credo anche che vadano fieri del loro allenatore. Allenatore che ha dato anima e cuore prima come giocatore, poi come tecnico delle giovanili e infine come allenatore”.

News

Riapertura stadi – Gravina: “1000 persone sono poche”

Pubblicato

in



Riapertura stadi – Per le prossime partite di Serie A, saranno 1000 gli spettatori che potranno recarsi presso gli impianti sportivi

Riapertura stadi – In questo senso, nella giornata di oggi si è espresso il Presidente della Figc Gabriele Gravina: “C’è un’esigenza generale del nostro Paese, quella di tornare alla normalità. Vogliamo tutti riprendere la cadenza della nostra vita in tutti i settori. È necessario tornare a coltivare le nostre passioni. Non c’è nulla ancora di graduale, 1000 spettatori sono pochi, ma è comunque importante ripartire, anche in B e C. Il calcio ha dimostrato grande responsabilità e con i comportamenti ha anche dimostrato di meritare fiducia. Vogliamo riaprire gli stadi a più gente. Durante alcune amichevoli estive si sono fatti passi avanti. La gradualità deve essere proporzionale, altrimenti ci sarebbero tanti problemi, anche nelle serie minori. Il rispetto del distanziamento sociale è fondamentale. Il protocollo sui tamponi? Penso che il Cts ci darà ragione, mi auguro che in settimana la situazione possa sbloccarsi e si possa allentare la presa”. Così Gravina ai microfoni di Radio Anch’io Sport.

Continua a leggere

Articoli più letti

Come disattivare il blocco della pubblicita per Cronache della Campania?