CONFERENZA – Inzaghi: “Serata unica e indimenticabile. Siamo nella storia”

La conferenza stampa del tecnico della Lazio Simone Inzaghi dopo la vittoria della Supercoppa Italiana contro la Juventus.

“Questa vittoria ci dà tanta fiducia. Io ero ottimista, è dal 4 luglio che ho visto lavorare la meglio i ragazzi per raggiungere questo obiettivo abbiamo vinto meritatamente, ora ci godremo questa vittoria, poi penseremo alla Spal. È giusto vivere una serata del genere insieme ai nostri tifosi.

Nella riunione tecnica avevo chiesto ai miei ragazzi di essere gruppo: sapevo che avremmo vinto con degli inserimenti dalla panchina, se non avessi avuto una squadra così non avremmo mai vinto questa coppa. Ho un gruppo straordinario.

Ho avuto soddisfazioni anche con la Primavera: non è facile vincere in quella categoria, ma ho vinto il mio primo trofeo con la prima squadra davanti ai miei tifosi. Dedico a quest’ultimi la vittoria: c’è molto valore nei miei confronti, me lo sono guadagnato dopo tanti anni anche da calciatore. Dopo anni si è giocata la Supercoppa in Italia, sapevo che sarebbe stato stupendo disputare una gara simile a Roma davanti ai nostri sostenitori.

Parolo e Lulic ci erano mancati nella finale di Coppa Italia, ma bisogna parlare del gruppo. Questa serata resterà unica dentro il cuore di tanti noi. Abbiamo concesso solo qualche traversone ed un tiro dopo il primo minuto di gioco. La gara è tata straordinaria. Se la punizione di Dybala non fosse entrata, la gara sarebbe stata chiusa ma, visto che a volte nel calcio c’è giustizia, oggi ha vinto la squadra che ha voluto più fortemente questa vittoria.

Dall’inizio del ritiro il nostro obiettivo era vincere questa coppa. Tutti i ragazzi che hanno giocato, sono entrati nella storia: non capita tutti gli anni di vincere la Supercoppa italiana contro la Juventus davanti i propri tifosi. Abbiamo fortemente cercato questa vittoria: sono sempre speranzoso, ho visto il gruppo lavorare bene e c’era grande fiducia nei nostri mezzi.

Mancavano tre minuti al termine della sfida, avevo inserito forze fresche, sapevo che Murgia Marusic e Lukaku avrebbero potuto darmi qualcosa in più e così è stato”. 

SEGUICI SU TWITTER

LE PAROLE DI LOTITO>>>CLICCA QUI