Ceccarini (Mediaset) commenta il mercato della Lazio: “Nani mi piace molto”

Niccolò Ceccarini giornalista di Mediaset

L’esperto di calciomercato di Sport Mediaset Niccolò Ceccarini ha commentato il calciomercato della Lazio.

Queste le sue parole a Radiosei:La Lazio è stata protagonista delle cessioni: non credevo che alla fine riuscisse a prendere 17 mln + bonus da Biglia e 30 + bonus da Keita, entrambi a scadenza di contratto a giugno 2018. E’ stata una grandissima doppia operazione. Per quanto riguarda gli acquisti mi aspettavo di più anche se Nani mi piace molto, gli altri giocatori arrivati sono da valutare, Biglia è stato sostituito da Lucas Leiva, forse manca un difensore. Paletta o chi per lui l’avrei preso. Un difensore serviva per le tante competizioni. Non tutti i giocatori arrivati li conosco, vorrei vederli all’opera prima di giudicarli”.

LUCAS LEIVA E NANI

Il giornalista scettico sugli innesti presi dalla società capitolina: “Fatto sta che la Lazio ha perso due giocatori forti: Biglia è il titolare della nazionale argentina, mentre Keita è talentuoso, può giocare su tutto il fronte offensivo e quando è in forma è devastante. La Lazio ha perso due giocatori di alto livello. Lucas Leiva ha un pedigree importante ma è tutto da valutare in Italia. Nani mi piace molto, lo ricordo al Manchester United, aveva un valore assoluto tanti anni fa e lo ha ancora. Poi però li devi mettere nel contesto e vedere se questa soluzione tattica si confà. Per Inzaghi non sarà facile sostituire i due ceduti, soprattutto Biglia che era il faro del gioco biancoceleste.

RINNOVO DE VRIJ

Ceccarini convinto sulla permanenza dell’olandese: “Su de Vrij sono convinto del rinnovo contrattuale. Un mese fa ero scettico ma adesso di meno. Il nodo è la clausola rescissoria ma non mi stupirei se si trovasse una via di mezzo con una clausola sui 25 mln. Se anche questo succedesse la Lazio si garantirebbe un’uscita a un determinato parametro economico. Scudetto? Vedo ancora la Juve favorita, solo lei può perdere lo scudetto perché è ancora la più forte. Se la Juve inciampa c’è il Napoli dietro che ha un allenatore che l’ha fatta crescere esponenzialmente negli ultimi 3 anni e poi ha un gruppo solido e consolidato che ha preso consapevolezza nei suoi mezzi. Per la Champions è sfida tra Roma e le milanesi e un gradino sotto la Lazio”. 

SEGUICI SU TWITTER

CALENDA ATTACCA DI NUOVO I GIORNALISTI>>>LEGGI QUI