Pubblicità

LAZIO-NAPOLI 1-4, LE PAGELLE DEL MATCH

Le pagelle di Lazio channel
Pubblicità

LAZIO-NAPOLI 1-4, LE PAGELLE DEL MATCH

LAZIO (3-4-2-1)

Strakosha 6,5 -Fantastica la parata su Callejon sullo scadere di tempo. Non può far nulla sui quattro gol subiti.

Bastos 6 – Fa dell’irruenza la sua arma principale per marcare i folletti campani. Esce per un problema muscolare. Dal 24′ Marusic 5 – Un sinistro scialbo sul finire del primo tempo e poi una disattenzione plateale sulla prima rete ospite. L’unico nuovo acquisto ancora in ritardo di condizione.

de Vrij 7 – Alla mezz’ora con una mezza rovesciata sblocca il risultato facendo esultare i fans biancocelesti, ma non inizia la ripresa a causa di un risentimento muscolare. Dal 46′ Murgia 5,5 – Oggi entra durante una situazione molto complicata.

Radu 6 – Gioca bene con esperienza e senso tattico. Lotta fino all’ultimo.

Basta 6,5 – Bene. Benissimo. Anche con l’uscita di Bastos tiene lontano Insigne. Anche lui esce anzitempo per uno stiramento muscolare.

Parolo 5,5 – Torna titolare dopo aver scontato il turno di squalifica dando una grande mano al reparto difensivo. Peccato per il rigore causato nel finale.

Leiva 6 – Tiene alla larga le giocate di Hamsik & Co. ma nelle ripresa va in difficoltà in un ruolo non suo.

Lulic 5,5 – Intervento decisivo su Callejon al 26′. Ci mette sempre tanta energia e generosità.

Luis Alberto 5,5 – Il solito giocoliere che cerca spesso la profondità. Ormai sembra un campioncino. Anche lui gioca soltanto un tempo.

Milinkovic 7 – Di un’altra categoria.  Lo trovi dappertutto ma soprattutto è bravo a far tutto. Esce contrariato. Dal 63′ Lukaku 5 – Stavolta non riesce a spezzare in due il match.

Immobile 7 – Sontuoso nel confezionare l’assist per la rete di de Vrij, anche lui è vittima dell’abbandono dei due centrali di difesa.

All. Inzaghi 6 – La sua Lazio gioca un bel calcio: pulito, semplice, quadrato. Poi perde Bastos e de Vrij e la storia cambia. Wallace è infortunato e all’appello manca un centrale difensivo. Finisce in dieci per l’infortunio di Basta a venti dalla fine. Non si capisce bene perché preferisca togliere Milinkovic e non Lulic.

 

NAPOLI (4-3-3) 

Reina 6 – Ottimo tempismo quando decide di uscire a valanga sui piedi di Immobile, mentre non si capisce il movimento sulla prima rete dei padroni di casa. Rischia ancora  al 34′ con un’uscita sempre sul bomber della Lazio. Nella ripresa poco lavoro.

Maggio 6,5 – Ancora abile e arruolato si nota per alcune chiusure interessanti.

Albiol 6,5 – La squadra ospite gioca con una punta e in coppia col compagno di reparto si dividono i compiti.

Koulibaly 7 – Stava giocando bene ma sulla rete della Lazio non è stato impeccabile. Per sua fortuna riesce a trovare il gol del pareggio dando il là alla vittoria del Napoli.

Ghoulam 6 – Un cross senza senso dopo dieci minuti e la mancata marcatura su de Vrij nel gol della Lazio. Molto meglio nella seconda frazione.

Allan 7,5 – Tanto lavoro sporco che dà concretezza alla linea mediana. Giganteggia per senso tattico e abnegazione al lavoro.

Jorginho 7 – Sul versante destro lotta contro lo spigoloso Lulic. Lavoro diligente e funzionale. Nel recupero, su rigore, realizza anche la rete del quattro a uno.

Hamsik 6,5 – Due pali colpiti durante la prima frazione: Uno alla sua porta durante gli sviluppi di un corner, l’altro quello colpito al 37′. Dal 71′ Zielinski 6 – Uno scampolo di gara in tutta scioltezza.

Callejon 6,5 – In ombra e ben controllato durante la prima frazione di gioco, per poco non realizza il pareggio ma Strakosha devia in corner. Molto bello invece il gol del due a uno. Dal 85′ Rog s.v.

Mertens 6,5 – Non gioca una grande gara, ma una volta trovato il pareggio, anche lui gioca con maggior tranquillità. Bellissima la rete del tre a uno.

Insigne 6,5 – Molto tecnico ma poco incisivo durante la prima frazione, lotta per la squadra senza mai risparmiarsi. Allo scadere sfiora la rete del quattro a uno.

All. Sarri 6,5 – Ok la vittoria, ma fino a che le squadre erano equilibrate, Inzaghi era riuscito a imbrigliare la sua squadra che invece, una volta arpionato il pareggio, ha avuto vita facile.

 

ARBITRO: Damato 5,5 – Al 14′ episodio dubbio: Reina esce su Immobile che cade a terra. Per l’arbitro è tutto regolare. Giusto. Anche sul tiro di Callejon allo scadere del primo tempo, c’è qualche dubbio, ma parliamo di centimetri. Nella ripresa (63′) non fischia un fallo su Immobile braccato da Koulibaly e Insigne. Ok il rigore nel finale.

ASSISTENTI: Tonolini e Schenone
IV UOMO: Massa
VAR: Irrati
AVAR: Rapuano