Seguici sui Social

News

PUBBLICITA

Zauri: “La Lazio funziona e si vede, tutti si sentono funzionali al progetto”

Avatar

Pubblicato

il

Luciano Zauri ex capitano della Lazio

Luciano Zauri è intervenuto ai microfoni di TMW Radio. L’ex giocatore della Lazio si è complimentato con la sua ex società al mister alla rosa.

Queste le parole di ZauriBrava la società, il mister e soprattutto i calciatori. Inzaghi è bravissimo a metterli in campo. La società ha lavorato benissimo sul mercato: ha portato giocatori funzionali al progetto. La rosa poi è cambiata poco rispetto all’anno scorso e questo, come vediamo anche nel Napoli, incide in positivo. I nuovi innesti poi stanno facendo bene e hanno appreso subito i meccanismi del tecnico. Inzaghi ha trovato la chiave che funziona: chiunque va in campo, anche stravolgendo la formazione, fa bene. Tutti si sentono partecipi e importanti. La Lazio funziona e si vede. Modulo? Non mi sentirei di stravolgere il 3-5-1 che ha fatto bene fino ad ora. Sicuramente Nani e Felipe Anderson vorranno sentirsi importanti in questa squadra e il tecnico potrà fare qualche cambiamento nel modulo”.

LEGGI ANCHE LE PAROLE DI CRISTIANO ZANETTU SUL 5 MAGGIO 2002

SEGUICI ANCHE SU TWITTER

LEGGI ANCHE LA CONFERENZA PRE NIZZA DI INZAGHI


News

Abbraccio Luiz Felipe Correa, il brasiliano fa chiarezza sull’accaduto

Abbraccio Luiz Felipe Correa. Il brasiliano fa chiarezza sui social

Avatar

Pubblicato

il

luiz felipe correa lazio inter 02 getty
<

Abbraccio Luiz Felipe Correa: in un post sui social, il difensore biancoceleste fornisce la sua versione dei fatti.

L’abbraccio Luiz Felipe Correa è stato indubbiamente tra gli episodi che maggiormente hanno movimentato il dopo partita di Lazio-Inter. Il centrale di Sarri, forse un pò troppo gasato dalla vittoria sui nerazzurri, ha deciso di esultare saltando sulle spalle dell’ex compagno. Il quale non ha però gradito, allontanandolo in malo modo. A questo punto, è intervenuto l’arbitro, che ha interpretato il gesto del brasiliano come uno sfottò e ha estratto nei suoi confronti il cartellino rosso. Il difensore ha dunque lasciato il campo in lacrime, chissà se più per la sanzione, durissima, o per il comportamento del Tucu. Per fare chiarezza, questa mattina lo stesso centrale è intervenuto sul suo profilo Instagram.

Innanzitutto ha specificato che il gesto non era contro l’Inter: “Ho un grandissimo rispetto per i nerazzurri e per tutti gli altri club. Siamo tutti professionisti, che lavorano per perseguire degli obiettivi, e non ci mancheremmo mai di rispetto“. Poi sui motivi dell’esultanza, ha aggiunto: “Tucu è uno dei grandi amici che il calcio mi ha regalato. Le nostre famiglie sono amiche e siamo sempre stati molto uniti“. Ma ammette di essere andato oltre: “Volevo abbracciarlo e scherzare sul risultato, ma mi sono emozionato. Non mi sono reso conto che non era il momento migliore nè il luogo adatto“. Inevitabile dunque la richiesta di perdono: “Chiedo scusa a chiunque si sia sentito offeso. Ribadisco però di non aver cercato di essere irrispettoso nei confronti di lui, degli altri atleti, dell’Inter o dei suoi tifosi“. Si è trattato, a suo parere, di “un atto innocente”, dettato da “un grande affetto per Tucu”. E proprio a quest’ultimo si rivolge in conclusione: “Ti amo mano (fratello ndr)“.

MA ADESSO E’ EMERGENZA DIFESA

Continua a leggere

News

LAZIO INTER Inzaghi da signore, accetta la sconfitta: “Lazio ha qualità”

Avatar

Pubblicato

il

Inzaghi
<

Al termine di Lazio Inter Inzaghi ha commentato senza polemiche la sconfitta dei suoi

Al termine di Lazio Inter Inzaghi ha commentato la sconfitta della sua squadra, la prima in campionato: “Abbiamo preso il secondo gol in maniera un po’ strana, ma eravamo in 10 interisti contro due laziali. Abbiamo concesso il primo gol da corner ed è una cosa che non doveva accadere. Abbiamo rimesso la Lazio in partita. Il finale? Non è succeso niente. E’ stata una giornata in cui ho provato tantissime emozioni. La Lazio ha qualità e lo sapevamo. Abbiamo giocato bene per 60 minuti, la migliore prestazone fino ad oggi, poi abbiamo perso la testa e spesso sbagliavamo l’ultimo passaggio“.

LAZIO INTER LEGGI LE PAGELLE DEI BIANCOCELESTI

Continua a leggere

News

Lazio Inter Le pagelle 3-1. Super Lazio, rimonta ai campioni d’Italia

Lazio Inter le pagelle del match.

Avatar

Pubblicato

il

Lazio Inter pagelle
<

Lazio Inter le pagelle dell’incontro dello Stadio Olimpico. I voti live dallo stadio Olimpico.

Lazio

  • Reina 6 – Spiazzato dal rigore di Perisic, si fa trovare pronto sulla botta da fuori area di Perisic. Nella ripresa nessun episodio degno di nota.
  • Marusic 6 – Anche oggi preferito a Lazzari, soffre sulla destra le giocate di un Di Marco in stato di grazia. Con l’entrata in campo di Lazzari passa a sinistra, e copre meglio di Hysaj.
  • Patric 7 – Prende il posto di Acerbi e la differenza non si vede. Tanta generosità in un ruolo non suo. La grinta dello spagnolo è talmente tanta che da un suo colpo di testa [!] arriva il penalty che porta la capitolina Lazio al pareggio.
  • Luiz Felipe 7 – Un po’ di fatica contro Dzeko e Company, ma, eccezion fatta per il rigore, dalle sue parti non si passa. Bene anche nella ripresa, costringe Inzaghi a togliere l’ex giallorosso.
  • Hysaj 5 – Dopo l’opaca prestazione di Bologna, torna titolare inamovibile contro i campioni d’Italia, causa un rigore evitabilissimo. Bisognerebbe chiedere a Sarri perché stravede per questo giocatore lasciando Radu sempre in panchina. Dal 65′ Lazzari 6,5 – Entra subito in partita dimostrando tutto il suo valore.

Lazio Inter le pagelle del centrocampo

  • Milinkovic 7 – Uno dei giocatori più temuti da Simone Inzaghi è ben marcato da Brozovic e Gagliaridni. Due mastini veri. Nella ripresa fa da diga sulla mediana per poi regalare la perla del definitivo 3 a 1.
  • Leiva 6 – In crisi nelle ultime giornate, sfiora la rete dopo appena dieci minuti, ma la sua “bomba” sfiora di poco la traversa. Prestazione che comunque, per ottanta minuti, è stata sufficiente. Dal 86′ Cataldi s.v.
  • Basic 6,5 – La novità della partita prende il posto del più titolato Luis Alberto. Non gioca male contro il centrocampo campione d’Italia. Al 24′, ben servito da Anderson, per poco non trova la rete del pareggio. Ancora protagonista a cinque minuti dalla fine del primo tempo, ma il suo sinistro è bloccato dal portiere. Dal 65′ Luis Alberto 6 – Suo l’assist perfetto per il colpo di testa di Milinkovic che chiude l’incontro.
Lazio Inter le pagelle
Buona la prova di Basic, oggi titolare nei 3 di centrocampo

Lazio Inter le pagelle dei 3 attaccanti

  • Felipe Anderson 7 – Si scambia spesso con lo spagnolo Pedro creando noie alla retroguardia nerazzurra. Grande lavoro anche nella fase di copertura, quanto potrà durare? Nella ripresa realizza la rete del 2 a 1. Dal 86′ Akpa Akpro s.v.
  • Immobile 7 – Torna in campo dopo quattordici giorni, ma la forma (giustamente) non è delle migliori. Un guizzo di testa al 33′ ma la mira è da rivedere. Nella ripresa è freddissimo nello spiazzare Handanovic e portare il risultato in parità. Decisivo ancora una volta, perché da un suo diagonale arriva la respinta di Handanovic che “serve” Felipe Anderson.
  • Pedro 6 – Uno degli uomini più in forma di questa Lazio targata Sarri, crea scompiglio sopratutto nella prima parte del match. Netto calo di condizione nel corso del secondo tempo. Dal 70′ Zaccagni 6 –

Continua a leggere

Articoli più letti