Articolo copertina

Stasera le piccole aquile voleranno per diventare il futuro della Lazio


Alessandro Murgia centrocampista della Lazio

Questa sera in campo scenderanno ben sei aquilotti pronti a diventare il futuro della Lazio

PIù ESPERTI

Murgia e Crecco fanno già parte in pianta stabile della Lazio ma questa sera avranno un’ulteriore chance di dimostrare il proprio valore. Il primo in Campionato non viene quasi mai chiamato in causa nonostante faccia parte da due anni della prima squadra. Il secondo è stato tagliato fuori dalla lista per far reintegrare Mauricio. Questa sera entrambi avranno voglia di mettersi in mostra, specialmente Murgia che cercherà di convincere Inzaghi a prenderlo più in considerazione anche in Campionato dopo fin’ora ha trovato poco spazio al contrario dell’Europa League dopo è stato sempre titolare. Dovrà aiutare anche il compagno Miceli che giocherà accanto a lui. Autore del gol vittoria che ha portato alla Lazio la Supercoppa con quel gol che rimarrà nella storia al 96′ minuto. In attacco toccherà a Palombi partner di Caicedo, non ha ancora giocato bene le sue carte ma sappiamo che il “Palo” come viene soprannominato dai compagni ha molto potenziale da esprime e magari questa sera sarà la partita giusta.

GIOVANI

Avrò una chance anche il giovane Miceli, che ha esordito nell’ultima partita casalinga di Europa entrando a 5 minuti dalla fine salvando un’azione importante che avrebbe messo in porta l’attaccante del Vitesse. Di lui si parla molto bene, giovane centrocampista dai piedi ottimi che potrebbe fare anche il trequartista visto le sue doti. Il futuro è tutto dalla sua visto la giovanissima età e questa sera Inzaghi gli concerà la chance di giocare da titolare, una cosa che non capita spesso.  In panchina poi troviamo Guido Guerrieri ancora in cerca dell’esordio con la Lazio ma fresco di rinnova. Lui aspetta il suo momento e magari chi lo sa, dar battaglia a Strakosha per quel posto da titolare a cui tanto tiene. Infine c’è un giovane 2001, Armini, convocato per l’Europa con la prima squadra senza giocare in primavera, insomma un talento nato. Fa parte della Nazionale da tantissimi anni ed è considerato uno dei maggior prospetti a livello giovanile italiano. La Lazio di questa sera parla sa di futuro e di romanità, sarebbe bello vedere un domani tutte queste giovani aquile indossare e lottare per la Lazio portando tanta lazialità in campo. Il futuro è dalla vostra dimostrate chi siete.

LA CURIOSA SCENA DELL’ALLENATORE DELLO SHAKTAR, IN CONFERENZA VESTITO DA ZORRO

LASCIA UN MI PIACE SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

LAZIOCHANNEL.IT – I VIDEO

LINK SPONSORIZZATI