Mignogna sullo Scudetto del 1915: “Prima o poi alla Panini arriverà una diffida”

Striscione Lazio campione d'Italia 1914-1915
© Gianni Barberi

Per fare il punto sullo Scudetto del 1915  richiesto dalla Lazio l’Avv. Gian Luca Mignogna è intervenuto ai microfoni di Elleradio.

LE PAROLE DI MIGNOGNA SULLO SCUDETTO

“Anche quest’anno mi è stato regalato l’Almanacco Illustrato del Calcio Panini e ho dovuto constatare che chi lo gestisce ha per l’ennesima volta ignorato tutte le ricerche, le prove documentali e i fatti nuovi sulla base dei quali da oltre due anni stiamo portiamo avanti questa battaglia. Nell’Almanacco Panini 2017 non si parla né del parere della Commissione dei Saggi, né della Lazio Campione dell’Italia Centrale, ormai certificata oltre ogni dubbio. Così come viene ignorata la circostanza che il titolo meridionale rimase vacante. Ragione per la quale i biancazzurri furono anche Campioni Centro-Meridionali. Tutto questo non è giusto, prima o poi alla Panini arriverà una diffida legale e ufficiale”. “Stiamo vivendo in un momento in cui è risbocciata la vera lazialità ma è cresciuta anche l’antilazialità. E ciò a tutti i livelli: bancario, istituzionale, mediatico e politico. Se nessuno ci tutela resta una sola via da percorrere, quella giudiziaria. Con l’aiuto degli avvocati laziali potrà essere intrapresa in ogni sede ed a tutela dei nostri diritti. Sullo Scudetto del 1915 posso dire che il 9 gennaio partirà l’iniziativa social dell’hashtag tricolore. Ultimamente era stata sospesa a causa della protesta arbitrale ma nel giorno del centodiciottesimo compleanno della Lazio mi auguro possa riscuotere un grande successo”. “Ci sarà uno slogan chiave per quello che è il primo Scudetto della Capitale da condividere in modo virale per una giornata intera su Facebook, Instagram e Twitter. Dando così modo da dimostrare quanto sia compatto il fronte dei laziali. Sarebbe auspicabile una condivisione anche da parte di Roma Capitale, visto che dalle istituzioni ci era stato promesso un aiuto che a tutt’oggi non c’è mai stato”.

LEGGI ANCHE IL PAGELLONE DI MARCO PAROLO

SEGUICI SU TWITTER

LEGGI ANCHE LE PAROLE DI MARCHEGIANI