Articolo copertina

LAZIO ROMA Conferenza Inzaghi: “Daremo tutto in queste ultime partite”

Simone Inzaghi allenatore della Lazio in conferenza stampa

Un derby in notturna a reti inviolate. Il big match finisce 0-0 nonostante molte occasioni da entrmabe le parti. Lazio Roma conferenza Inzaghi

Dallo Stadio Olimpico di Roma, Lazio Roma conferenza Inzaghi

“Abbiamo fatto secondo me un’ottima partita, di sacrificio cuore e unione. L’avevo chiesto ai ragazzi e di lasciare questa macchia di giovedì e di riscattarci subito. Siamo stati in campo benissimo eccetto l’imbucata del primo tempo di Bruno Peres. Non dimentichiamoci che giocavamo contro la Roma, semifinalista di Champions. Ce la siamo giocata alla frande e sono orgoglioso di aver visto la mia squadra andare in contropiedi in 10 contro 11 a 48 ore dalla gara di giovedì. Abbiamo rischiato alla fine sulla traversa di Dzeko. Ho dovuto togliere Immobile e mettere Milinkovic centravanti dopo l’espulsione di Radu”.

Come è nata la mossa Felipe Anderson, non è stata prematura la sostituzione?

“Probabilmente il cambio non è stato anticipato, sono stato contento di averli cambiati. Lulic è un guerriero, ha un versamento sul ginocchio, dietro ha un grandissimo ematoma e ha voluto giocare a tutti i costi. Dovevo fare una scelta tra Immobile e Felipe Andesron e mi era sembrato che Felipe avesse corso di più, poi speravo in un gol di Ciro. Come ho detto prim abbiamo concesso poco e niente. I ragazzi mi hanno soddisfatto in pieno”.

Chi sta meglio tra voi Inter e Roma?

Sul campo ho visto molto bene la mia squadra, alla roma vanno fatti i complimenti. Siamo arrivati 17 punti della Roma l’anno scorso e quest’anno a 6 partite dalla fine siamo pari alla roma e a un punto in più dall’Inter. Non ci nascondiamo più e ci proveremo fino alla fine. Senza la Lazio la corsa Champions sarebbe finita, ci davano per 7-8 prima dell’inizio dell’anno. Rispetto all’Inter abbiamo giocato 16 partite in più e 8 in più della Roma, la fatica peòr si supera se c’è un obbiettivo da raggiungere. Non è un caso se ora siamo qui”.

Si può dire che la prova di questa sera può determinare una nuova Lazio?

“Noi crediamo nelle nostre possibilità, sono 50 patite che questi ragazzi ci entusiasmano, abbiamo vinto una Supercoppa, arrivati in semifinali di Coppa Italia perdendo per i rigori, ai quarti di Europa League dove siamo usciti facendo due autogol, abbiamo fatto un grandissimo camminando e a questi ragazzi faccio un grandissimo applauso, stanno mettendo in campo tutto”.

Un appello per le ultime giornate per i tifosi?

Io penso che i tifosi siano stati l’uomo in più questa sera, ho cambiato solo 2 giocatori rispetto a giovedì, prima dell’allenamento ho detto che le fatiche sarebbero passate quando saremmo entrati in campo, i tifosi sono stati meraviglio dando una spinta ai ragazzi. Nelle ultime partite sono stati meravigliosi, anche a Salisburgo. I tifosi credo siano orgoglio di questi ragazzi”.

SEGUICI SU FACEBOOK

  CONVOCATI LAZIO RITIRO AURONZO - Chi c'è e chi è rimasto a Roma

LEGGI LE PAROLE DI MARUSIC

 

Link Sponsorizzati